La lava blu dell’Isola di Giava: uno dei fenomeni più strani della Terra

Se per voi viaggiare significa scoprire sempre qualche nuovo mistero, allora dovete assolutamente vistare l’isola in cui si verifica uno dei fenomeni più strani della Terra. E’ l’isola di Giava, in Indonesia, l’unico posto al mondo in cui si può vedere scorrere della lava blu

Questo raro fenomeno, come documentato da Express, si verifica presso il cratere Kawah Ijen, su una delle più grandi isole indonesiane, quella che ospita la sua capitale Giakarta, ed è stato recentemente ripreso dal fotografo inglese Reuben Wu. Reuben si è recato in questa zona remota nel mese di luglio, e ha scattato immagini mozzafiato del ‘Blue Fire Crater’, così come talvolta è chiamato.

Java-volcano-346528

Dalle immagini si può chiaramente vedere come la lava che fuoriesce dal cratere sia di colore bluastro. L’effetto è effettivamente causato dalla presenza di gas solforico. Il gas si fa strada verso la superficie, dove viene riscaldato dalla colata. Le temperature all’interno del cratere raggiungono infatti  più di 500 gradi Celsius.

Queste enormi temperature fanno sì che bruciando il gas, di un colore blu, si trasformi a formare un liquido di colore blu, che scorre sopra la superficie della lava. Reuben, fotografo naturalista di Liverpool, ha detto ai cronisti di Express: “La vista era abbastanza impressionante e mi sono spinto molto vicino alle fumarole del vulcano. Questo significava essere in una densa nube di gas di zolfo ed è stato molto difficile respirare – anche attraverso il mio respiratore – per non parlare del fatto di scattare una foto.”

blue-lava-gas-605078

Questo fenomeno può essere osservato meglio durante le ore di buio, mentre durante il giorno il liquido ha un aspetto rossastro. Reuben è venuto a conoscenza del luogo nel 2009, durante un viaggio di ricerca a Giakarta, ma non ha visitato il cratere e il vulcano fino a quest’anno. Il fotografo di 40 anni, che vive a Chicago, nell’Illinois, Stati Uniti d’America, ha visitato il cratere al tramonto, e durante la sua l’escursione di due ore ha documentato le splendide zone circostanti.

Ha aggiunto infatti: “Ho voluto mostrare non solo l’aspetto della lava incandescente azzurra, ma anche l’ambiente in cui si trovava”. Il cratere è macchiato di giallo dai depositi di zolfo e l’acido è color verde brillante, quindi non era solo lo zolfo fuso che volevo fotografare, ma l’intera scena in cui erano in gioco queste strane forze della natura. La cosa più sorprendente però è che il fuoco è davvero blu – Non ho cambiato il colore!”

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.