In Giappone, nell’hotel a 5 stelle gestito completamente da robot

Droidi che portano i vostri bagagli, sensori parlanti per l’aria condizionata, umanoidi alla reception e persino un dinosauro che parla inglese. Tutto questo e molto altro è la ricetta esclusiva, perché al momento unica al mondo, del primo hotel a 5 stelle gestito completamente da robot.

Henn-na Hotel (14)

Questo insolito albergo si trova in Giappone e ha aperto nel 2015 nel parco divertimenti a tema Huis Ten Bosch, l'”Eco-Friendly Future City” nella prefettura di Nagasaki. E’ l‘Henn na Hotel, nome che tradotto liberamente dovrebbe significare lo “Strano hotel”, direttamente ambientato nel più futuristico sogno di fantascienza.

Dentro l’Henn na Hotel di Nagasaki

All’arrivo, gli ospiti sono accolti nella hall dell’albergo da un adorabile robot di 58 cm di altezza di nome Nao, per il check-in automatico con una umanoide molto realistica dagli occhi a mandorla, oppure, se parlano inglese, possono recarsi da un grande Velociraptor con tanto di papillon.

Nel frattempo i bagagli vengono portati presso la vostra camera da un droide bilingue in stile Star Wars, tramite un ascensore. Avrete accesso alla vostra stanza attraverso una chiave di riconoscimento facciale, dove troverete ad attendervi sul comodino il piccolo robot Kawaii chiamato Chu-ri-chan.

Henn-na Hotel (10)

Chu-ri-chan gestirà i vostri livelli di comfort, come ad esempio l’illuminazione in base al vostro umore, e sarà in grado di organizzare il servizio sveglia e darvi aggiornamenti meteo in tempo reale tramite comando vocale. Poi ci sono i robot di roaming: una serie di piccoli droidi che vi daranno informazioni sulle attrazioni locali e gli eventi. Per quanto riguarda il servizio in camera, infine, l’hotel vanta uno staff costituito da un gruppo di grandi robot cameriere per eseguire i vostri ordini fino alla vostra camera.

Henn-na Hotel (13)

Il nome dell’hotel, Henn-na Hotel, riflette lo spirito della struttura, quello di cambiare il concetto di hotel “con la tecnologia d’avanguardia,” ha detto un funzionario della società che lo gestisce. Anche in questo caso si tratta di un gioco di parole, però: “Henn” è anche parte della parola giapponese per “cambiamento”.

Il primo hotel a 5 stelle gestito da robot

Naturalmente il Giappone è sempre stato un paese simbolo di numerose stranezze e anche questa volta l’idea ha colpito nel segno. Presso l’Hotel Henn-na di Nagasaki, infatti, non incontrerete nessun addetto in carne ed ossa, ma dall’inizio alla fine del vostro soggiorno sarete accuditi dai Robot Informazioni, i Robot Concierge, i Robot Portantini e i Robot Camerieri. Ogni camera è dotata poi di un piccolo robot per mettersi in contatto con la reception in ogni momento della giornata.

Un hotel con personale robot e riconoscimento del volto invece delle chiavi della camera non era stato mai costruito prima d’ora in Giappone. E poiché si trova in un nuovissimo parco divertimenti a tema, l’atmosfera è ancora più simpatica.

Henn-na Hotel (8)

I robot sono in grado di fornire una vasta gamma di servizi presso l’hotel, compresa la pulizia della vostra camera, i servizi di reception e i servizi di portineria, tutto secondo gli altissimi standard di un vero cinque stelle – ammesso che tra i servizi non venga considerato tale anche il calore umano!

Il primo complesso dell’hotel ha aperto il 17 luglio 2015, e ha messo a disposizione dei suoi divertiti ospiti 72 camere. I gestori prevedono però di inaugurare anche un altro edificio da 72 camere nel 2016. Inizialmente l’hotel avrà 10 robot come membri del personale, ma il Presidente della società Huis Ten Bosch, Hideo Sawada, ha detto in una conferenza stampa: “In futuro, ci piacerebbe avere più del 90 per cento dei nostri servizi alberghieri gestiti da robot.”

Ma quanto costa soggiornare in un hotel di lusso di questo tipo? Una buona notizia anche su questo fronte. Una camera singola avrà un prezzo di circa £ 40 a notte, mentre una camera doppia costerà circa £ 50. Prezzi davvero economici rispetto ad analoghi standard. Mai come in questo caso la robotizzazione sembra aver contribuito ad abbattere i costi di gestione!

Via | www.lifebuzz.com

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.