5 motivi per non perdervi il grande Ovest degli USA

Paesaggi mozzafiato e città scintillanti, deserti incantati e notti sfrenate: da Los Angeles al Grand Canyon, passando per le luci dei casinò di Las Vegas e le curve della vecchia San Francisco.

Sono le titaniche atmosfere degli Stati Uniti dell’Ovest: dai paesaggi urbani alla natura più spettacolare. Un giro di giostra vertiginoso per lasciarsi travolgere dalle emozioni più forti del Nuovo Mondo.

Ecco 5 motivi per non perdervi il grande Ovest degli USA:

1 Osservare la storia della terra nelle stratificazione delle rocce scavate dal fiume Colorado (Grand Canyon)


Profonda gola scavata dal fiume Colorado nelle rosse rocce marziane di un altopiano tra l’Arizona e lo Utah, il Grand Canyon è una celebrazione unica della forza silenziosa della natura. Risultato di millenarie stratificazioni, gigantesche pareti di arida roccia si perdono all’orizzonte.

Gli antichi costoni, scavati dalle acque e erosi dal vento, assumono qui le forme più fantasiose, animando vere e proprie sculture di roccia grezza, e sembrano voler precipitare nelle placide acque azzurre del fiume Colorado.

2 Emozionarsi davanti allo spettacolo degli hoodoos (Bryce Canyon)


Al tramonto, le rocce rossastre del Bryce Canyon si colorano delle più vivaci sfumature di arancione.

Il Bryce Canyon è uno sconfinato anfiteatro di roccia che si apre tra le pareti boschive delle montagne dello Utah.

Questo anfiteatro è puntellato di ‘hoodoos’, dei pinnacoli rocciosi che visti dall’alto del Bryce Point, uno dei punti panoramici più alti del Parco Nazionale del Bryce Canyon, popolano una ‘foresta di pietra’.

Il vento, la pioggia e le intemperie hanno impresso alla terra delle forme bizzarre, creando immagini evocative e suggestive capaci di sguinzagliare la fantasia di ogni sognatore.

3 Uno dei must see della California, il parco naturale famoso nel mondo per le sequoie giganti, le cascate roboanti e gli spettacolari picchi rocciosi (Yosemite)


Il Parco Nazionale dello Yosemite appare come una distesa verde di conifere interrotta da ripide pareti di granito.

Qua e là si fanno largo delle oasi d’acqua dolce e il crosciare delle cascate spezza il silenzio solenne che avvolge questi luoghi dimenticati dalla civiltà. Siamo nella Sierra Nevada (da non confondere con l’omonima spagnola), chiamata anche High Sierra per le sue alture.

Qui le cime delle pareti rocciose ospitano per buona parte dell’anno ghiacciai, che hanno contribuito a levigare la superfice delle vette.

Se vi guardate intorno potrete accorgervi di essere guardati a vostra volta: Yosemite è infatti abitata da una ricca fauna selvatica, che comprende grizzly, orsi bruni, linci rosse, volpi grigie e picchi.

Il punto di maggiore interesse restano comunque le sequoie giganti di Mariposa Grove, mastodontici alberi dall’età millenaria.

4 Da Chinatown a North Beach, da Castro a Haight-Ashbury, da Fisherman’s Wharf a Mission District: ogni quartiere della città è tutto da scoprire


Città eclettica, a San Francisco architetture dal sapore europeo si mescolano con le pagode e le lanterne colorate di Chinatown o con il verde lussureggiante del giardino in stile giapponese del Japanese Tea Garden.

Il quartiere di Haight-Ashbury, culla della Beat Generation, conserva ancora le tracce di quel fermento che negli anni sessanta ne fece la protagonista indiscussa della cultura hippie. Tuttavia oggi è il Castro, noto per l’alta concentrazione di locali gay, ad essere riconosciuto come il laboratorio culturale più vivace della città, mentre Mission District, con i suoi murales dai colori accesi, si sta imponendo come luogo culto della street art.

A North Beach, il quartiere latino, animato da locali jazz e blues, si affaccia sul porto di San Francisco, il Fisherman’s Wharf. Qui, al famoso molo Pier 39, sono soliti crogiolarsi dei pigrissimi leoni marini.

5 Sentirsi un po’ VIP facendo shopping a Beverly Hills


Se siete amanti del posh e del lusso sfrenato, Beverly Hills vi sembrerà il paradiso: macchine costosissime sonnecchiano ai bordi delle strade e basta recarsi a Rodeo Drive per restare folgorati dalle suntuosissime vetrine delle migliori marche di lusso.

Se volete immergervi nella quintessenza della città del cinema, popolata da star e divi di fama mondiale, non potete non fare tappa a Beverly Hills, se non altro per passeggiare negli ampi viali, all’ombra delle palme, attorniati da eleganti abitazioni.

Il tour operator Viaggi di Boscolo, in questi giorni ben visibile su campagne radio e tv, organizza splendidi itinerari negli Stati Uniti. Ma sul sito è possibile trovare offerte per viaggi di gruppo o viaggi individuali, in tutto il mondo, navigando per destinazioni o per interessi. Chi interessato potrà acquistare il viaggio direttamente online o contattare un esperto per avere maggiori informazioni.

Buzzoole

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.