5 luoghi da non perdere sopra il Circolo Polare Artico

Un percorso che non di dimentica. Doppio: squarcia in due prima la Norvegia, da sud a nord, poi la Finlandia, da nord a sud. La verde Oslo, le incontaminate isole Lofoten. E ancora Tromso, poi Capo Nord, risalendo i fiordi, in tempo per contemplare il sole di mezzanotte. Le discese ardite e le risalite. E di nuovo giù, verso la Lapponia per concludere tra gli enigmi di Helsinki.

Ecco cinque luoghi che non potete perdere

 1 Lofoten, natura maestosa e paesaggi infiniti, tra mare impetuoso e vette imponenti.

Ancorate a nord del Circolo Polare Artico, le Isole Lofoten sono un luogo di armonia, in un territorio remoto dove il tempo pare essersi fermato.

La natura trova qui sua massima espressione quando l’incanto dell’aurora boreale si mostra in tutto il suo splendore, i colori si fanno rarefatti e la sensazione è quella di vivere una favola.

L’Oceano vi avvolge, le montagne frastagliate vi sovrastano, l’aquila di mare vola sopra le vostre teste in un suggestivo benvenuto al vostro passaggio. Un arcipelago di emozioni.

2 A Honnigsvag, il magico sole di mezzanotte: meraviglia naturali tra luce e colori.

Dal 11 maggio al 31 luglio, ogni anno un miracolo si ripete a Honningsvag: il Sole, visibile in questo periodo 24 ore su 24, non riesce a nascondersi dietro l’orizzonte, creando così un eterno e sorprendente tramonto che non si spegne mai.

Questa, è pura magia. Sono momenti da ammirare a cuore aperto. Honningsvag però, abitata fin dall’8.000 a.C., è anche il luogo più a nord del mondo: piccolo, grazioso e suggestivo, avvolto da spettacolari panorami polari e da una natura incontaminata e selvaggia, è un luogo che non dimenticherete.

3 Foreste battute dal vento, rocce scolpite dal mare: è la natura più autentica.

In Norvegia la natura è un’esperienza indimenticabile. Incontaminata e selvaggia, qui esplode nelle sue sfumature, nei suoi profumi e nelle dimensioni: è il canto della Terra, spontaneo, ingenuo, istintivo.

Tutti pensano sia un territorio bianco, invernale, ma, lo vedrete, è anche luogo di colori dirompenti: dai prati di primavera, alla luce dell’aurora, il rosso delle case dei pescatori, il rosa del crepuscolo, che muta in giallo ed azzurro, il grigio dei capodogli. La Norvegia è una promessa mantenuta.

4 Inondati dal silenzio, a Tromso, riecheggiano i suoni della natura.

Lo spirito più romantico, quello del vero viaggiatore, trova nei paesaggi che circondano Tromso un luogo d’ispirazione.

Qui, le stagioni acquistano un significato unico. Qui, lunghi periodi di luce si alternano a settimane di buio. Qui, il suo territorio si mostra tanto impervio quanto sorprendentemente accogliente: un mare color piombo, le case di legno colorato, fattorie, boschi a perdita d’occhio.

Luoghi che sembrano prescindere dalla realtà, di una bellezza che stordisce perchè inondata da un inconsueto bagliore.

5 Karasjok, terra dell’antica mitologia Sami dalla vibrante e antichissima cultura.

Attraverso una strada che si snoda in una suggestiva foresta, costeggiano il tratto più spettacolare del fiume Jiesjokka, arrivare a Karasjok è un emozionante viaggio nel tempo: quasi al confine con la Finlandia, è un crocevia di culture, capitale indiscussa dei sami norvegesi, la cui cultura è presente in questi luoghi da oltre 11.000 anni.

In armonia con la natura, con le loro slitte trainate da renne, nelle capanne e nelle tende ricoperte di torba, con i loro coloratissimi mercati e gli sguardi sinceri di chi è in pace col mondo.

Il tour operator Viaggi di Boscolo, in questi giorni ben visibile su campagne radio e tv, organizza splendidi itinerari nei territori nordici. Ma sul sito, è possibile trovare offerte per viaggi di gruppo o viaggi individuali, in tutto il mondo, navigando per destinazioni o per interessi. Chi interessato potrà acquistare il viaggio direttamente online o contattare un esperto per avere maggiori informazioni.

Buzzoole

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.