10 cose da fare assolutamente alle Maldive

Composto da 26 bellissimi ‘atolli’, l’arcipelago delle Maldive offre un piccolo paradiso racchiuso in ogni sua isola. E’ la sua posizione privilegiata e di lusso, in mezzo all’oceano, oltre 600 chilometri a sud-ovest dell’India e dello Sri Lanka che lo rende una terra così particolare. 

Ecco quali sono le 10 cose che dovete assolutamente fare nel corso di un viaggio o di una vacanza alle Maldive.

Maldives-581364

1. Volate in uno degli aeroporti più belli del mondo. La capitale delle Maldive è Malé, e la pista di atterraggio dell’aeroporto internazionale è in realtà sull’isola tropicale che si trova accanto, circondata da un vivido oceano blu. In cambio, è stata finalista come una delle migliori località aeroportuali in tutto il mondo. Viaggiate in barca per 15 minuti di traghetto per arrivare nella capitale.

2. Prendete l’abbronzatura sulla vostra isola preferita e soggiornate in una villa nel lussuoso resort di Jumeirah Dehvanafushi, nascosto in un tratto isolato delle Maldive meridionali. Lì, le ville di lusso sono costruite al termine di una passerella per farvi sentire come se la vostra camera si affacciasse sul mare colore zaffiro.

3. Fate immersione in uno dei migliori punti di immersione nel mondo. Questo arcipelago è la patria di oltre 1.000 belle scogliere e quasi tutte le stazioni hanno centri di immersione certificati, quindi è il luogo ideale per imparare la disciplina subacquea. Famosi punti di immersione sono Mushimasmingili Thila e Maaya Thila.

4. Salite fino in cima ad un albero di cocco.  Il Dusit Thani Maldives dispone di un albero superiore con una magnifica vista. Al piano terra c’è una piscina a sfioro, con tanto di albero di Cipro nel mezzo.

5. Da non perdere una gita all’Atollo di Baa nelle Maldive. La gamma e la scelta delle specie marine da vedere in questo luogo lo ha reso un patrimonio mondiale della Biophere Reserve – insieme ad altri luoghi illustri come le Isole Galapagos in Ecuador o il Parco Nazionale di Yellowstone negli USA.

Sunset-in-the-Maldives-297177

6. Provate la pesca notturna. La Red Snapper è una società di charter privati che vi porterà al largo per catturare le cernie e alcuni pesci locali. Ma, se si cattura un piccolo squalo, è necessario rilasciarlo perché è considerata una specie in pericolo.

7. Prendete il volo sul mare aperto con un piccolo aereo.  Si può comprare un gruppo di ‘foto aeree’ per ottenere immagini perfette di queste isole. Due società, a Trans Maldive Airways e la Maldivian Air Taxi organizzano viaggi di questo tipo.

8. Cavalcate l’onda. Ci sono alcuni punti qui intorno dove si può provare il surf – da Pasta Point e Sultans nel nord, da Malé a Tiger Stripes nel sud. La stagione di surf è da ora fino a dicembre. Tuttavia, snorkeling rimane uno degli sport acquatici più piacevoli.

9. Partecipate alla danza locale. Il Bodu Beru è un ballo tipico, guidato da tamburini e un cantante, che ha le sue radici nell’Africa orientale. La maggior parte delle località offrono performance notturne di ‘Bodu Beru’ così che i turisti e i curiosi possono prendere parte alla tradizione.

10. Andate a vedere le sfilate, le feste e le celebrazioni che si tengono per il giorno dell’Indipendenza  – il 26 luglio. Si tratta del giorno, nel lontano 1966, quando le Maldive divennero indipendenti del dominio britannico.

Via | express

Commenti

ELENCO TAG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.