Una batteria per smartphone che si ricarica in 5 minuti

Qual è il più grande problema che i produttori di smartphone devono superare oggi? Se a questa domanda avete risposto “la durata della batteria“, sarete felici di sapere che Huawei sta facendo importanti passi in avanti per risolvere questo problema.

Venerdì scorso, la società ha infatti annunciato che la sua Watt Lab – una parte del Central Research Institute di Huawei – ha sviluppato batterie agli ioni di litio che possono essere caricate in modo 10 volte più veloce rispetto alle altre batterie attualmente disponibili.

smartphone-446610_640

In un video dimostrativo della tecnologia, una batteria per smartphone si carica al 68% in due minuti, mentre con uno smartphone ricaricato con un caricabatterie standard si ottiene solo il 2% della durata della batteria. C’è un importante avvertimento su questo test, però: la batteria utilizzata ha una capacità di 600 milliampere-ora (mAh), che è un livello molto più basso rispetto alle batterie che troverete negli smartphone di oggi – ricorda Mashable.

Un altro video è di gran lunga più interessante, in quanto mostra una batteria da 3000mAh che si carica con la nuova tecnologia di Huawei. In soli cinque minuti, la batteria passa da zero al 48%. Huawei non ha tuttavia utilizzato un secondo dispositivo per confronto in questo test.

Per confronto, Samsung afferma che è possibile ottenere quattro ore di durata della batteria in 10 minuti con la sua tecnologia per la ricarica rapida, integrata nel Galaxy S6; anche se Droid-Life ha mostrato solo un aumento del 9% (dal 5% al 14%) in cinque minuti.

Per ottenere questi risultati, Huawei dice “di avere legato atomi alla molecola di grafite all’anodo, che potrebbe essere un catalizzatore per la cattura e la trasmissione di litio tramite legami di carbonio.”

Mentre la batteria dalla ricarica ultra-veloce potrebbe sicuramente migliorare la nostra vita nella telefonia mobile, può avere un effetto negativo sulla durata della batteria, ed è anche in grado di generare un sacco di calore. Huawei dice  chela sua tecnologia non diminuisce la densità di energia o la durata della batteria, anche se non parla di come si affronta il problema del calore.

Secondo la società, le batterie hanno subito “molti cicli di test, e sono state certificate dal dipartimento di prova di Huawei.” Non c’è tuttavia nessuna data certa su quando potremmo effettivamente vedere queste batterie (o smartphone che li contengono) sul mercato.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.