Tecnologia per bambini: la stampante 3D a forma di casco spaziale

Mentre sono molto popolari tra i progettisti, le stampanti 3D commerciali, finora, non sono riuscite a catturare molta attenzione tra il pubblico e invece sembra occupare un posto di nicchia tra i patiti della tecnologia. Ma un progetto spera di cambiare tutto questo con l’introduzione della stampa 3D in un nuovo mercato per lo più non sfruttato per la tecnologia: i bambini. La stampante 3D Rever si pubblicizza come una stampante conveniente e facile da usare per i bambini che cercano di creare i propri giocattoli sfruttando la loro immaginazione.

Esteticamente, la piccola stampante 3D appare come un casco spaziale al posto di un complicato dispositivo ad alta tecnologia o di un giocattolo troppo semplificato. Ma il disegno, che è preceduto da una copertura traslucida a mo’ di visiera, ha uno scopo specifico – la sicurezza.

revprnt

Quando il dispositivo sta stampando un oggetto, infatti, la porta trasparente rimane chiusa, impedendo ad un bambino curioso di toccarlo con la mano. E quando la stampa è finita la porta si apre, l’ugello stampante 3D è rinchiuso in una zona lontana dalle dita di un bambino.

Tuttavia, anche con queste misure di sicurezza in atto, mettere una stampante 3D nelle mani di un bambino sembra ancora presto, in questa fase di adozione su larga scala di questa tecnologia, sottolinea Mashable, che riporta la notizia. La società non ha risposto immediatamente alla richiesta di commento su questo particolare punto.

A parte questo, il dispositivo, che è disponibile in bianco, blu, rosso e giallo, sembra stampare facilmente gli oggetti come qualsiasi altra stampante 3D. Si va dai blocchi in stile Lego, che possono essere stampati e montati insieme per fare giocattoli, ai braccialetti e altri gingilli.

E mentre la Rever si presenta come una grande idea, la casa produttrice ha realizzato anche un video esplicativo per presentare il prodotto. In esso, due ragazze e un ragazzo vengono mostrati mentre utilizzano il dispositivo per creare oggetti.

Marketing a parte, il dispositivo sembra essere in ottime posizioni su Kickstarter, avendo già raccolto quasi 30.000 dollari del suo obiettivo pari a 120.000 con quasi un mese rimanente della campagna. Il dispositivo, che sarà venduto per 399 dollari al dettaglio, è attualmente disponibile a partire da 229 dollari e raggiungerà i sostenitori nel prossimo mese di giugno.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.