Realtà virtuale: come scegliere il pc ideale

E’ l’ultima frontiera dell’IT. Se ne parla ormai da molti mesi ma solo ora sembra che i colossi dell’informatica la stiano prendendo davvero sul serio. Stiamo parlando della realtà virtuale, quella che, si ipotizza, potrebbe diventare a breve il nostro mondo quotidiano. L’intero settore informatico pare ormai puntare su questa tecnologia e non c’è casa produttrice che non abbia già lanciato sul mercato almeno un prodotto ad essa collegato. 

Anzi a dire il vero le “uscite” si susseguono a ritmo frenetico. Ora gli occhiali Oculus Rift, ora le cuffie HTC Vive virtual reality, prima ancora il Samsung Gear VR e la Google Cardboard. La lista delle periferiche dedicate alla realtà virtuale si allunga di giorno in giorno e potrebbe diventare potenzialmente infinita.

Realtà virtuale a portata di mano

Nonostante l’impegno dei produttori, tuttavia, il mercato stenta ancora a decollare del tutto. Alla base di questa “attesa” ci sono probabilmente due ragioni. Da una parte il prezzo di mercato di questi innovativi dispositivi tecnologici per la realtà virtuale resta ancora alto – una periferica per la visione può arrivare a costare fino a 1000 euro,  dall’altro questi dispositivi richiedono macchine e sistemi pc piuttosto potenti per funzionare correttamente. Di gran lunga più potenti e costosi di un normale pc domestico.

Facciamo qualche esempio. Se un buon pc domestico si compra per una cifra compresa entro i 500 euro, un pc con i requisiti di sistema minimi per sostenere le risorse richieste dalla realtà virtuale ha un prezzo di mercato nettamente superiore ai 1000 euro.

realtà virtuale

Ma secondo gli esperti del settore esistono anche strade alternative. E’ possibile cioè costruire il proprio PC per la realtà virtuale ad un costo decisamente ridotto rispetto a quelli già “preconfezionati” o pre – assemblati che si trovano in vendita negli store. Ecco appunto una piccola guida che vi aiuterà a scegliere o anche a comprare un performante PC per la realtà virtuale, scegliendo e assemblando ogni singolo componente hardware e software.

Il PC ideale per la realtà virtuale

Certo, la costruzione di un PC pezzo dopo pezzo non è da tutti, ma in questi giorni è molto più facile di quanto si possa pensare, e se anche voi state cercando il percorso più economico per immergervi in questa nuova tecnologia, è sicuramente la strada più breve da percorrere. Potrete infatti costruire il vostro PC VR-ready utilizzando i componenti indicati di seguito, e, se se incontrerete difficoltà su alcuni dettagli essenziali, su Internet ci sono un sacco di video e siti dedicati al PC-building che possono darvi una mano. Senza contare che basta rivolgersi ad un esperto rivenditore informatico per “assemblare” un PC VR personalizzato e avere un preventivo.

In questa guida vogliamo scoprire quanto potrebbe essere a buon mercato la costruzione in proprio di un computer VR-ready senza sacrificare affatto la qualità. Naturalmente, un computer da 700 euro non corrisponderà pienamente – quanto a velocità e definizione – ad un computer da 2000 euro, ma per avere le massime prestazioni con la minima spesa si dovrà pur scendere a qualche compromesso.

Ecco ad esempio di cosa avrete bisogno.

Periferiche dedicate alla realtà virtuale come gli Oculus Rift e le HTC Vive hanno praticamente gli stessi requisiti hardware, quindi si può partire dalle specifiche consigliate della Rift come requisito di base. Le Vive hanno bisogno della metà di RAM della Rift, ma se si pensa di provare qualsiasi gioco di ultima generazione ci si dovrà attenere alle raccomandazioni del Rift.

Il PC ideale per la realtà virtuale potrebbe essere quindi così equipaggiato:

  • Processore: Intel Core i5 4590 o AMD FX 4300
  • RAM: 8 GB
  • Scheda video: Nvidia GeForce GTX 970 o AMD Radeon R9 290
  • Sistema operativo: Windows 7 (64 bit) o versione successiva.

Per vedere quali sono i requisiti di sistema del pc che state in questo momento utilizzando è sufficiente digitare la parola “Sistema” su Cortana o utilizzare la barra di ricerca del menu Start. Si aprirà un elenco degli hardware del sistema in uso, grazie al quale riuscirete a capire che cosa è necessario aggiornare, o se è più conveniente costruire un nuovo sistema da zero.

realtà virtuale pc

Per avere un PC VR-ready, come potete vedere, è necessario dotarsi di processori con quattro o più core (per Intel superiore a 3.3GHz, per AMD superiore a 3.9GHz), almeno 8 GB di RAM e schede video dedicate con 4GB di memoria o più e un core clock vicino o superiore a 1 GHz . E’ utile disporre anche di un piccolo hard disk per la memorizzazione.

Le componenti di un PC per la realtà virtuale

Ecco quindi un esempio di PC per la realtà virtuale che si può assemblare con poca spesa, già testato per l’utilizzo con Rift e altre periferiche dedicate:

  • Processore: AMD FX 8350 4.0GHz a otto core
  • RAM:  G.SKILL Ripjaws Serie 8 GB DDR3-1600
  • Scheda video: AMD Radeon R9 390 Sapphire Nitro
  • Mass Storage: hard disk Kingston da 120GB
  • Motherboard: MSI 970 Gaming
  • Alimentazione: Corsair CX600M 600W

Questa build dovrebbe avere un costo di circa 800 euro, anche se questo non include la licenza di Windows 10, che costa circa 100 euro. Il prezzo totale  quindi potrebbe arrivare poco sotto i mille euro.

Se nella costruzione o nell’assemblaggio del vostro PC state iniziando completamente da zero, tenete a mente che avrete bisogno anche di un monitor, di una tastiera e di un mouse, e che a far lievitare il costo totale del computer fino ad oltre 1000 euro, a seconda della qualità delle vostre periferiche, naturalmente ci penseranno i famosi occhiali e le cuffie.

Un altro piccolo consiglio. Se il vostro desiderio è spendere poco, evitando di acquistare processori Intel e schede video Nvidia, che hanno un prezzo di mercato piuttosto alto, riuscirete probabilmente a risparmiare un bel po’ di soldi. I processori AMD, infatti, pur essendo ugualmente potenti e performanti come Intel, sono un po’ più economici e piuttosto paragonabili ad un I5S core e un i7 di Intel. Si può infine risparmiare un sacco anche scegliendo le schede video AMD al posto delle Nvidia, a meno che non si voglia andare sui prodotti di fascia più alta: ma in quel caso non si bada a spese.

Non ci resta che augurarvi buon divertimento con la vostra nuova realtà virtuale!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.