Raspberry Pi Zero: il piccolo computer che costa solo 5 dollari

Quando Raspberry Pi è arrivato nel 2012, è stato decisamente rivoluzionario non per la sua potenza di calcolo – anche se, per essere un PC in formato carta di credito, è abbastanza potente – ma per il suo prezzo, pari a 25 dollari, che lo ha reso perfetto per i progetti low cost, quelli educativi e quelli fai da te basati sul computer.

Ora, la Raspberry Pi Foundation del Regno Unito ha fatto un ulteriore passo avanti con il Raspberry Pi Zero, un modello ancora più piccolo che costa solo cinque dollari.

Raspberry-Pi-Zero

Ora, quando diciamo “PC”, intendiamo nel senso più generale possibile: come gli altri prodotti della famiglia Pi, il Pi Zero manca di tastiera, schermo, mouse e persino case. È, tuttavia, un computer completamente funzionale, costituito da una scheda logica con un processore da 1GHz Broadcom BCM2835, 512MB di RAM, uno slot per schede microSD, uno slot mini-HDMI e due slot microUSB – uno per i dati, e l’altro per energia.

Raspberry Pi B e Zero

In sostanza un buon dispositivo più potente della prima versione Pi, che aveva un processore a 700 MHz e 256 MB di RAM, ma ancora dietro al secondo Modello Raspberry Pi B, uscito a febbraio 2015, con un processore quad-core a 900 MHz e 1 GB di RAM . Il Pi Zero è più piccolo, quasi troppo sottolinea Mashable: con i suoi  65 millimetri x 30 mm x 5 mm, è il più piccolo membro della famiglia Pi finora.

Ma ancora una volta, la caratteristica killer è il prezzo. A soli 5 dollari, il costo di una birra, è possibile ottenerNe uno. Quindi, per il prezzo di un pranzo al ristorante, è possibile acquistare una dozzina di questi piccoli dispositivi e costruire un piccolo supercomputer a casa. Detto, fatto: il Pi Foundation Raspberry sta dando un Pi zero gratis con ogni copia del numero di dicembre della sua rivista carta, il MagPi. Ricordate quando c’erano i CD con le riviste di informatica? Bene, ora si ottiene un computer vero e proprio.

Sul lato software, il Pi Zero esegue un sistema operativo basato su Linux Raspbian Debian, e applicazioni come Scratch, Minecraft e Sonic Pi.

Quindi, a cosa serve Raspberry Pi Zero? A questo prezzo, le possibilità sono infinite. È possibile costruire una macchina fotografica spia farfalle, oppure è possibile impostare una piccola miniera di Bitcoin, le monete virtuali che vanno “minate”.

Il Raspberry Pi Zero è in vendita presso diversi rivenditori del Regno Unito, mentre negli Stati Uniti, è disponibile da Adafruit. Se si vuole ottenerne uno, probabilmente si dovrebbe affrettarsi: è un prodotto che già va a ruba.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.