Logistica: inventato il veicolo volante che scompare dopo la consegna

La tecnologia ogni giorno compie passi da gigante: presto anche le situazioni che fino a poco tempo fa erano immaginate come delle bizzarrie futuristiche potranno diventare realtà. Immaginate questa scena: un piccolo dispositivo, galleggiante nell’aria, offre un pacchetto da prendere al volo, e poi, prima di poter dire “grazie”, scompare nel nulla. Un tale dispositivo magico può suonare come qualcosa uscito fuori da un film di Harry Potter, ma è una reale tecnologia che potrebbe servire le persone che si trovano in aree remote.

Anche la logistica, infatti, presenta le sue innovazioni. Lo sviluppo di questo sistema di consegna che si dissolve dopo avere svolto il proprio dovere è guidato dalla Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA), il ramo del Dipartimento della Difesa statunitense che ha il compito di sviluppare nuove tecnologie per l’esercito statunitense. Diversi anni fa, il DARPA lanciato il suo programma di Risorse a fuga programmabile (VAPR), che è dedicato alla costruzione di piccoli sistemi elettronici che fanno il loro lavoro per poi autodistruggersi.

darpa-vanishing-glass

Anche se potrebbe sembrare contro produttivo costruire qualcosa che è destinato a scomparire, i sistemi che si autodistruggono sono utili per una serie di situazioni, secondo il DARPA. Ad esempio, tecnologie sofisticate come i sensori ambientali o gli strumenti di comunicazione sono spesso utilizzati sui campi di battaglia e poi sono lasciati alle spalle dei soldati, dove possono essere scovati da persone che non sono autorizzati a usarli, cosa che li rende pericolosi.

Gli strumenti di elettronica di scarto rappresentano anche una minaccia per l’ambiente, in quanto producono ruggine e si decompongono. Ma i dispositivi elettronici che semplicemente scompaiono non sono connessi con questi problemi, hanno detto i funzionari del DARPA a Science.

Polimeri e vetro che si dissolvono

I ricercatori VAPR hanno già sviluppato alcuni materiali che possono scomparire nel nulla, tra cui un piccolo pannello di polimero che va letteralmente in “puff”, passando da uno stato solido a quello di un gas. I ricercatori hanno sviluppato anche un materiale di vetro fuso con l’elettronica che si frantuma in piccole particelle dopo l’uso.

“Con i progressi compiuti nel VAPR, è diventato plausibile immaginare la costruzione di grandi strutture più robuste che utilizzano questi materiali per una serie ancora più ampia di applicazioni,” ha detto in un comunicato Troy Olsson, VAPR program manager del DARPA.

La creazione di  veicoli di consegna con fuga programmabile o meglio velivoli che scompaiono dopo la consegna da utilizzare nella logistica è il prossimo livello  di business per il DARPA, che ha recentemente annunciato un nuovo programma denominato ICARUS – abbreviazione di Inbound, Controlled Air Releasable not Usable System – per sviluppare tale tecnologia.

Il programma prende il suo nome dall’Icaro della mitologia greca, le cui ali di cera si sciolsero quando volò troppo vicino al sole. Il personaggio mitologico cadde in mare e annegò. Ma un finale felice è previsto per il DARPA ICARUS, che prevede la “progettazione e la prototipazione di un veicolo di consegna via aria con un alto grado di precisione in grado di svanire in gocce dopo avere consegnato piccoli carichi utili.”

Veicoli volanti per la logistica

I veicoli volanti potrebbero essere utilizzati per fornire materiali come cibo, acqua e vaccini per le persone che vivono in zone remote del mondo, o per trasportare rifornimenti alle persone che sono state bloccate da calamità naturali. Normalmente, sono le organizzazioni che distribuiscono tali materiali o tornano a raccogliere i veicoli che hanno usato per far cadere le forniture o lasciano che i veicoli a terra si decompongano.

Ma non aspettatevi che questi veicoli che spariscono possano sostituire la persona che consegna la posta locale o anche i moderni droni di consegna high-tech. Il DARPA ha detto che i dispositivi apparentemente magici potranno essere utilizzati solo in “circostanze particolari” nelle quali altre opzioni di consegna non sono possibili.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.