Le macchine ribelli: i 6 robot più strani mai creati

Sarà degli uomini o delle macchine il futuro sulla Terra? Anche se un futuro in cui a dominare sull’uomo saranno i congegni robotici appare a volte piuttosto lontano e frutto di alcuni coinvolgenti romanzi di fantascienza, ci sono già alcune macchine piuttosto bizzarre che sono pronte di tutto punto per sorprendere gli uomini. 

Da un serpente robotico che può strisciare sulla terra o nuotare nel mare, a un gigante aggeggio in stile Transformers  con “mitra” e altri tipi di armi per combattere le guerre, qui ci sono solo alcuni dei robot più strani che siano mai stati creati.

Ecco quali sono i 6 robot più strani mai creati dai nostri scienziati.

I 6 robot più strani mai creati

1 Snake-bot – Il robot serpente

snake-robot

L’ACM-R5 è un robot serpente in grado di strisciare sulla terra asciutta o nuotare attraverso l’acqua. Il bot anfibio, creato da una società giapponese chiamata HiBot, è al tempo stesso affascinante e terrificante, soprattutto quando capita di vedere come si torce e si trasforma abilmente sott’acqua. Il suo corpo di metallo è costituito da pezzi di piccole dimensioni che assomigliano a delle vertebre per consentire la maggiore facilità nei movimenti. Sul suo corpo sono poi disseminati dei sensori che gli permettono di capire di volta in volta in quale tipo di ambiente si trova.

2 Kurata Robot

kurata-robot

Nel mondo della robotica, alcune invenzioni sono più strane della finzione stessa, quella che tante volte ci ha impressionato attraverso i film e i romanzi di fantascienza. Il massiccio robot Kurata potrebbe facilmente essere scambiato per le macchine confezionate dai professionisti del cinema e essere creduta uno degli attrezzi di scena utilizzati in grandi successi cinematografici di Hollywood del tipo di “Transformers” e “Real Steel”.

Il robot giapponese, realizzato dalla Suidobashi Heavy Industry, si innalza come un minaccioso robot di 13 piedi di altezza (pari a circa 4 metri – cioè l’altezza del primo piano di un palazzo), ed è dotato di “mitra” e “lanciarazzi” attaccati sulle sue braccia (sono in realtà BB Guns e fuochi d’artificio, che sono però ancora pericolosi). Queste enorme macchine umanoidi possono essere pilotate manualmente da una persona che può trovare posto in un pozzetto all’interno del robot, oppure possono essere controllate a distanza tramite uno smartphone. E il dato ancora più straordinario è che queste incredibili macchine possono essere anche vendute. Volete arredare il vostro salotto con un robot Kurata tutto vostro? Queste macchine fuoriserie possono essere acquistate per poco più di 1350000 dollari.

3 Nao Robot

nao-robot

Una società francese denominata Aldebaran Robotics, con sede a Parigi, ha sviluppato un robot autonomo e programmabile di nome Nao. Questo bot simpatico e interattivo è dotato di movimento all’avanguardia, capacità di visione e capacità audio. La sua elettronica replica quindi molto da vicino i sensi degli esseri umani e le sue interazioni con l’ambiente esterno. Il robot Nao può inoltre camminare su superfici diverse, ad esempio su una pista e riconoscere volti e oggetti, o ancora esprimersi e comprendere le emozioni, e reagire o toccare o eseguire comandi vocali. E se questo non bastasse, il robot può anche ballare il tormentone di qualche anno fa del Gangnam Style (sì, davvero!).

4 Big Dog – Il Grande Cane

bigdog_cinder_blocks

Nel 2005, i maghi della Boston Dynamics hanno creato un robot a quattro zampe, chiamato BigDog, che potesse servire come un mulo robotico in versione mini per i militari. Il progetto è stato finanziato dalla Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA), il ramo del Dipartimento della Difesa statunitense incaricato di sviluppare nuove tecnologie per i militari e per l’esercito.

BigDog cammina su quattro gambe molto robuste, e può accompagnare i soldati attraverso un terreno considerato troppo accidentato per i veicoli. Si può vedere in foto come il robot riesca a camminare con sicurezza anche su un terreno ricoperto di macerie. Il robot può portare un peso di 340 libbre (pari a circa 150 kg) di carico ed è in grado di mantenere un ritmo – cioè una velocità – di 4 mph (6.4 km / h). Un ottimo mezzo di trasporto in situazioni limite di guerra, dove i crolli sono all’ordine del giorno.

5 Il Robot dell’Influenza H1N1

h1n1-robot

Forse uno dei più strani di questa lista di stranezze robotiche. Non può essere considerato quello che di solito viene in mente quando la gente pensa ai “robot”, ma questo aggeggio simile ad un corpo umano è stato progettato per simulare i sintomi dell’influenza H1N1 (la famosa influenza suina) per aiutare a formare i medici giapponesi sulla patologia. Il robot, che è coperto di un materiale simile a pelle umana, è grado di sudare, piangere e persino di avere delle convulsioni. Se i robot non ricevono un trattamento adeguato, i loro sintomi peggiorano gradualmente, e in alcuni casi, possono anche smettere di respirare e “morire”. L'”allegro chirurgo” in versione adulta!

6 Octavia

octavia-robot

Il robot Octavia progettato dal US Naval Research Laboratory è una macchina umanoide con forse alcune delle caratteristiche estetiche meno riuscite, ma ha delle doti nascoste che la rendono speciale. Octavia è un robot antincendio progettato per aiutare gli ingegneri a testare nuove tecnologie per aiutare i membri della flotta navale degli Stati Uniti. Octavia è infatti progettato per interagire con gli esseri umani, e gli ingegneri stanno cercando di sviluppare metodi con cui il robot possa identificare e monitorare le persone, capire ad esempio quello che dicono gli esseri umani, e riconoscere eventuali gesti che fanno. Alla fine, gli scienziati sperano Octavia sarà in grado di lavorare spalla a spalla con i compagni di squadra umani, con sistemi sofisticati di espressione vocale e possibilità di riconoscimento visivo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.