Come saranno gli aerei del futuro secondo la NASA

Gli aerei sono statisticamente il mezzo di trasporto più sicuro al mondo, ma, al tempo stesso, rappresentano la mobilità meno sostenibile in assoluto. Tra le diverse tipologie di veicoli e velivoli a disposizione dei viaggiatori, gli aerei sono infatti il mezzo più inquinante, a più alta percentuale di emissioni di Co2 per passeggero trasportato. Ma questo dato di fatto potrebbe essere completamente ribaltato grazie all’impiego di nuove tecnologie. 

Esistono infatti già tantissimi progetti innovativi volti a risolvere questo impellente gap della modernità. La mobilità sostenibile potrebbe presto venire ad invadere anche il campo dell’aviazione.

Qualche tempo fa abbiamo ad esempio sentito parlare di un progetto della Boeing – una delle più importanti aziende produttrici di aeroplani al mondo – per trasformare il “rumore” degli aerei in energia.

jet-engine-371412_640

L’azienda costruttrice di aeroplani ha infatti depositato un brevetto per elaborare “un sistema e un metodo per la produzione di elettricità dall’energia acustica sviluppata da un aereo su pista”. In altre parole, i ricercatori della casa tedesca stanno cercando di sfruttare il rombo del motore di un jet per trasformarlo in risorsa energetica.

Boeing vuole trasformare il rumore degli aerei in energia

Ma non solo. Anche il settore delle energie rinnovabili si è fatto avanti per rivoluzionare il mondo dei viaggi aerei dando vita al primo aereo ad energia solare.

aereo ad energia solare

Un velivolo sperimentale perfettamente funzionante ha viaggiato di continente in continente con il suo equipaggio solo grazie all’energia pulita del sole. Il suo nome è Solar Impulse 2, il primo velivolo ad energia solare ad aver compiuto il giro del mondo.

L’aereo ad energia solare continua il suo giro del mondo

Come saranno quindi gli aerei del futuro?

La NASA ha recentemente annunciato che inizierà a studiare una serie di idee d’avanguardia nel campo dell’aviazione – quattro delle quali potrebbero rendere i viaggi aerei molto più sostenibili di quanto lo siano oggi. L’annuncio è arrivato dopo che l’EPA ha detto che le emissioni degli aerei stanno oltrepassando i limiti posti a prevenzione del pericoloso effetto serra.

Ecco quindi quali saranno le innovazioni tecnologiche che la NASA ha in mente di sperimentare negli aerei del futuro per garantire a tutti un mondo più pulito.

Come saranno gli aerei del futuro: nuove tecnologie dalla NASA

1. Celle a combustibile

Il primo progetto innovativo che secondo la NASA potrebbe migliorare le prestazioni dell’aviazione civile è costituito dalle celle a combustibile. Queste sono state utilizzate nei programmi di volo spaziale sin dal 1960, ma sono ancora troppo complicate e delicate per poter essere impiegate altrove. La NASA comunque vuole sviluppare celle a combustibile più efficienti e utilizzarle per sostituire i motori a pistoni standard che si trovano nella maggior parte dei velivoli.

2. Stampa 3D delle componenti aeronautiche

La stampa 3-D è l’ideale per la creazione di componenti aeronautiche ad alta precisione in piccoli lotti. La NASA ha un progetto per introdurre rapidi miglioramenti nella stampa 3-D al fine di rendere i motori elettrici costituiti da parti più piccole e più leggere. Aerei più piccoli e più leggeri potrebbero diventare molto più efficienti di quanto non siano oggi.

aerei-del-futuro

3. Batterie al litio – aria

Se ne parla già da diverso tempo. Le batterie al litio-aria sono infatti un tema molto caldo nel mondo delle energie rinnovabili, in quanto strumento innovativo di accumulo di energia. In teoria, le batterie litio – aria hanno una capacità più alta di qualsiasi accumulatore di energia. Il problema è che smettono di funzionare dopo essere state utilizzate di una manciata di volte. Se la NASA sarà in grado di risolvere questo piccolo limite, potrebbe rivoluzionare il mondo degli aerei elettrici.

4. Nuovo design per ali dei velivoli

Al momento della stampa, le ali degli aeroplani sono molto simili a quello che sono state per decenni – rigide come una tavola. Ma se le punte delle ali si potessero capovolgere verso l’alto o verso il basso durante il decollo e l’atterraggio, gli ingegneri potrebbero progettare aerei con ali più piccole e aiutare gli aerei a risparmiare tonnellate di carburante (in questo momento, una fusoliera pesante è fondamentale per un atterraggio sicuro).

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.