20 milioni di auto senza conducente sulla strada entro il 2015

La nuova realtà, che comprende un numero sempre più grande di automobili senza conducente è più vicina di quanto ci si potrebbe aspettare. Ci saranno 20 milioni di veicoli autonomi sulle strade entro il 2025, secondo un nuovo rapporto di Juniper Research riportato da TheEntrepreneur. Le auto senza conducente saranno in gran parte utilizzate da parte di ricercatori e sviluppatori per la prossima manciata di anni, ma entro il 2021, i consumatori inizieranno ad adottare tale tecnologia ogni giorno, secondo i risultati dello studio.

Per convincere i consumatori sul dramma psicologico di lasciar andare il volante, il passaggio dalle automobili del tutto umane a quelle guidate dai veicoli che si guidano da soli sarà graduale. Ad esempio, i conducenti avranno all’inizio l’idea di un controllo più automatizzato dei loro veicoli con tecnologie intermedie, come il cruise control adattivo e la frenata automatica, afferma il rapporto.

20150515160948-google-car-self-driving-tech-driverless

Alcuni dei più grandi nomi della tecnologia stanno investendo un sacco di risorse nello sviluppo della tecnologia delle auto senza conducente, tra cui Google, Volvo, Daimler, Tesla e Apple.

Google è il leader del branco, secondo Juniper. Attualmente, il titano della tecnologia ha 53 vetture che si guidano da sole per le strade di Mountain View, in California. E a Austin, in Texas, secondo il più recente rapporto di Google sul progetto delle auto senza conducente. E dal momento che si è avuto  il lancio del suo pilota, le automobili autonome di Google hanno registrato 1,3 milioni di miglia senza alcuna assistenza alla guida.

Ci sono ancora alcune sfide funzionali, secondo il rapporto. Ad esempio, il tempo atmosferico è una grande variabile. La tecnologia automobilistica lotta nella neve, nella pioggia e nella forte luce solare. Inoltre, la tecnologia automobilistica attualmente disponibile non è in grado di distinguere tra vari ostacoli, come ad esempio gli altri veicoli o i pedoni.

Quindi, prima di essere tutte pronte a consegnare ad un altro il volante, le nostre automobili hanno ancora bisogno di appianare alcune asperità della strada.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.