10 utili tool di analisi degli hashtag per il Social Media Marketing

I social media sono oggi diventati brulicanti di hashtag, e il loro potere non deve essere sottovalutato. La loro utilità può essere vista da come l’informazione si diffonde e aiuta le ricerche online. E’ per questo motivo che, se vi sono persone che nel commercio utilizzano i social media, si dovrebbe considerare di impiegare gli hashtag nella vostra strategia di marketing. L’hashtag non è completamente a prova di errore.

Ci sono casi infami su come gli hashtag possono ritorcersi contro un certo tipo di messaggio, come è successo con la campagna del Dipartimento di Polizia di New York che intendeva migliorare la sua immagine con l’hashtag #myNYPD. Invece di sottolineare il NYPD in una luce positiva, gli utenti di Twitter hanno però usato il tag per condividere incidenti (e immagini) che coinvolgevano cittadini e polizia.

Tuttavia questo non è nulla di cui preoccuparsi fino a quando si segue un certo galateo di base degli hashtag, e si fa abbastanza ricerca. Aderendo a dei consigli sugli hashtag saprete anche come ridurre al minimo il rischio di un fallimento della vostra campagna hashtag. Utilizzandoli strategicamente, sarete in grado di rendere il lavoro degli hashtag proficuo per voi e il vostro marchio.

blog-970723_640

Gli hashtags sono fondamentali per tutti gli scopi di marketing, ad esempio per informare gli altri dei tuoi ultimi prodotti, eventi e campagne. Inoltre, consente di ottenere visibilità per il vostro marchio, aumentando l’esposizione e aiutando le persone nella ricerca di voi e del vostro marchio. Con gli hashtag, è anche più facile comunicare con il pubblico e le reti all’interno dello stesso settore.

In ultima analisi, con questi strumenti, si arriva a monitorare chi sta parlando di te per tenere traccia dei vostri hashtag e si fa anche il check-in sui vostri concorrenti. Meglio di tutti, i dati che è possibile raccogliere sono in tempo reale e di grande valore in termini di ricerca di mercato. È anche possibile attraversare più piattaforme di social media con lo stesso hashtag, e meglio di tutti, è possibile trovare un sacco di strumenti che consentono agli hashtag di lavorare in modo più efficace e produttivo.

Ecco alcuni degli strumenti di analisi degli hashtag di cui si dovrebbe considerare l’utilizzo per migliorare il successo della tua campagna di marketing.

10 utili tool di analisi degli hashtag per il Social Media Marketing

1. Hashtags.org

Non sai da dove iniziare per primo? Cerca Hashtags.org per la sua lunga lista di hashtag che sono popolari e attualmente trend. Sarete in grado di scoprire cosa e quali hashtag sono già in atto, nonché le analisi su quando un particolare hashtag viene scritto su Twitter, la maggior parte entro 24 ore. Inoltre se avete bisogno di sapere di più su come utilizzare gli hashtag, è possibile leggere alcuni dei loro articoli, disponibili sul sito.

2. Hashtagify.me

Gli hashtag possono espandersi, e hashtagify.me vi mostrerà tutti gli hashtag rilevanti e relativi ad una determinata parola chiave, in una maniera simile ad una mappa mentale. Quando si passa sopra un hashtag correlato, sarete in grado di vedere quanto popolare è e come si riferisce all’hashtag principale. È anche possibile passare alla modalità “Advance” per scoprire ulteriori associazioni o “Tabella delle modalità” se si preferisce visualizzare le informazioni in una forma più strutturata.

3. Topsy

Hai bisogno di sapere quando un hashtag è stato utilizzato prima di ora? API di Twitter non sarebbe in grado di farvi fare questo ma API di Topsy lo farà. Tutto quello che dovete fare è modificare le impostazioni di ricerca e Topsy farà il resto per voi. Compila inoltre tweet con foto, link e video che contengono gli hashtag che stai cercando, così come le analisi che desiderate. Topsy vi dice anche se siete gli influenzatori di un particolare hashtag.

4. RiteTag

Non sai cosa è un hashtag? RiteTag indica quale hashtag ha più probabilità di essere visto e utilizzato da altri. Quando si compone un tweet con hastags, li mette in evidenza in uno rosso, blu o verde per indicare quanto è più alta la possibilità che il tweet ha di essere scoperto. RiteTag raccomanderà anche hashtag alternativi che hanno maggiori probabilità di essere notati.

5. TweetReach

Come fai a sapere se il tuo hashtag è efficace? Utilizzando TweetReach, sarete in grado di sapere se il vostro hashtag è incisivo durante la vostra campagna o evento. Ti dice se il tuo hashtag sta generando discussioni, retweet, e, soprattutto, se hanno visto i tuoi tweet. Basta inserire l’hashtag nella ricerca. È inoltre possibile utilizzare TweetReach per vedere chi sta parlando del vostro marchio.

6. Hashtracking

Vuoi tenere traccia dell’hashtag per la tua campagna o per i tuoi eventi? Hashtracking sarà in grado di farlo in tempo reale. Alcune delle cose di cui non mancherà di tenere traccia sono tweets, retweets, e ciò che sta contribuendo alla conversazione. Esso fornirà anche grafici e tabelle, nonché un’analisi approfondita, che è possibile esportare e condividere.

7. TweetBinder

Impossibile tenere il passo con i molte hashtag che si sta tracciando? TweetBinder permette di creare “raccoglitori” per un particolare hashtag o più hashtag. Una relazione sarà generata per mostrare le statistiche di conversazioni, tweets, immagini, link e collaboratori circostanti che usano l’ hashtag. Estremamente utile per tenere traccia delle vostre varie campagne ed eventi, i dati raccolti possono essere utilizzati per i futuri riferimenti di marketing.

8. TweetChat

Consultare il trend degli hashtag e impegnarsi con gli altri direttamente? Il pulsante di Twitter @ – menzione o risposta – può essere la prima cosa che si va a fare, ma le cose tendono a diventare disordinate quando state per avere una discussione con più di una persona. TweetChat risolve questo e si può anche mettere in pausa il flusso se le risposte stanno arrivando troppo velocemente. Un ulteriore suggerimento è quello di creare un hashtag solo per chiacchierare.

9. TagBoard

La maggior parte degli strumenti presenti qui sono principalmente per Twitter. TagBoard d’altra parte, consente di tenere traccia degli hashtag di cinque piattaforme di social media; Twitter, Facebook, Google, Instagram e Vine. Se vi sono in commercio su diverse piattaforme, questo sarà utile per vedere cosa il vostro hashtag sta facendo. È anche possibile creare il proprio tagboard se l’hashtag è ancora disponibile.

10. HootSuite

Ora siete pronti a scatenare i vostri hashtag nel World Wide Web. C’è solo un intoppo: come si fa a pubblicare sul proprio sito web gli hashtag su più siti di social media in una volta? Questa è la forza di HootSuite. È anche possibile programmare i messaggi così come tenere traccia delle altre attività. Se i concorrenti utilizzano la stessa strategia di marketing su vari siti, questo è uno dei modi migliori per tenere traccia di loro.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.