Scheletri sepolti con le falci contro la paura dei demoni

Come si fa a trattenere un demone dal disturbare i vivi? Una lama alla gola dovrebbe essere il giusto trucco. Alcuni scheletri rinvenuti in un  vecchio cimitero polacco di circa 400 anni sono stati scoperti sepolti con falci disposte intorno al collo. Gli archeologi ritengono che questa strana pratica di sepoltura sia la prova di una credenza nella magia e nella paura dei demoni.

Le sepolture con le falci sono state trovate nel cimitero di Drawsko, un sito del nord-est della Polonia, che risale al 17 ° – 18 ° secolo. Gli archeologi, tra cui Marek Polcyn, visiting scholar presso la Lakehead University in Canada, hanno scavato più di 250 tombe in quel luogo a partire dal 2008.

fig-8-sickle-burial

Tra quelle tombe vi erano quattro scheletri con falci poste all’altezza della gola, e un quinto scheletro con una falce posta sopra i fianchi. In precedenza, queste sepolture erano state descritte come sepolture di “Vampiri”, con le falci interpretate come un modo per evitare che i morti si rianimassero e terrorizzassero i vivi. Ma in un nuovo studio dettagliato sulla rivista Antiquity, Polcyn e il co-autore Elzbieta Gajda, del Muzeum Ziemi Czarnkowskiej, ora respingono tale interpretazione.

Invece, gli archeologi preferiscono usare il termine generico di “antidemoniaco” per parlare di queste sepolture, in parte perché i vampiri non erano i soli tipi di incarnazione del male per i morti, secondo le credenze popolari tradizionali della regione. Ma alle tombe con le falci sono stati concessi privilegi funerari che non sono stati in genere estesi a “vampiri” sepolti altrove: sono state date loro sepolture cristiane in terra sacra insieme ad altri membri della comunità, e i loro cadaveri non sembrano essere stati profanati o mutilati.

Un altro segno, riporta Livescience, secondo cui il popolo sepolto con le falci probabilmente non era estraneo del luogo, è che gli scienziati hanno studiato le firme chimiche bloccate nei denti di questi cadaveri e hanno scoperto che tutti e cinque gli individui erano gente del posto.

“Il significato magico e rituale di questo gesto sembra fuori di dubbio” hanno scritto Polcyn e Gajda, aggiungendo, però, che la falce avrebbe potuto avere più di un significato rituale. Lo strumento potrebbe essere stato destinato a mantenere i morti nelle loro tombe sotto la minaccia di tagliare loro la gola, ma potrebbe anche essere stato utilizzato per evitare che le forze del male tormentassero le loro anime. Inoltre, l’utilizzo di uno strumento di ferro, che ha dovuto subire una trasformazione nel fuoco, potrebbe simboleggiare il passaggio dalla vita alla morte.

Anche se il cristianesimo era la religione dominante in Polonia, quando questo cimitero è stato utilizzato, tradizioni di antica fede pagana slava e complessi di credenze popolari esistevano ancora, tra cui una credenza nei demoni. Oltre alle falci, non c’è molto che rende queste tombe uniche, in modo che gli scienziati non sono sicuri di quello che ha reso queste persone demoniache. Essi possono essere stati considerati in possesso di poteri soprannaturali nella vita, o avrebbero potuto avere caratteristiche fisiche considerate sospette (cosa che potrebbe aver incluso “un corpo eccezionalmente peloso”, una unica sopracciglia, una grande testa e un colorito rosso, gli autori hanno detto, citando il tradizionale folklore polacco).

Queste persone potrebbero anche essere morte in modo traumatico, senza tempo per i riti e rituali appropriati per fare una transizione senza scosse verso la morte spirituale – un concetto che alcuni archeologi chiamano “La Mala morte”. Mentre alcune delle persone sepolte con le falci potrebbero essere semplicemente morte di vecchiaia, una di loro, una ragazza, è morta da adolescente. Gli autori hanno ipotizzato che avrebbe potuto aver incontrato una fine violenta e prematura, magari attraverso annegamento, suicidio o omicidio. Purtroppo per gli archeologi, tuttavia, questa morte non ha lasciato segni sulle ossa della ragazza.

Polcyn e Gajda hanno scritto che sperano di realizzare ulteriori test scientifici sui cadaveri, come ad esempio analisi biomolecolari, che aiuteranno a capire più precisamente ciò che ha portato i morti di Drawsko ad essere sepolti con le falci.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.