Perché i detergenti con antibatterico sono un pericolo per l’ambiente

Quando ci laviamo le mani, i denti, i piatti del pranzo e della cena, non necessariamente pensiamo a quello che sta succedendo lungo i nostri canali di scolo. E’ solo un gesto. E’ solo lavare, risciacquare, ripetere. Ma, secondo i ricercatori, le nostre abitudini di pulizia stanno mettendo qualcosa in pericolo nell’acqua: i responsabili sono due antibatterici chiamati triclosan e triclocarban.

Entrambi sono agenti antimicrobici, che possono essere  tra gli ingredienti in un certo numero di prodotti di consumo, tra cui dentifricio, sapone antibatterico, detersivo per piatti, deodorante, e anche calze da ginnastica. Sono stati a lungo propagandati dall’industria cosmetica per la cura personale come i migliori nemici dei germi. Tuttavia, i ricercatori hanno anche scoperto che i composti possono aumentare la resistenza dei batteri agli antibiotici e potrebbero essere causa di bioaccumulazione nei tessuti animali.

piperiver

 

Non sempre è possibile conciliare le esigenze della bella con quelle dell’ambiente. Per le donne di colore, ad esempio, la ricerca di prodotti per capelli sostenibili può essere tutt’altro che facile. E quando si tratta di cosmetica anche quei pezzi di plastica con cui ci si lava il viso, e che si trovano negli scrub, e nei dentifrici possono danneggiare gli ecosistemi.

Come risultato, i ricercatori sospettano che sono anche cancerogeni e perturbatori endocrini, che possono cioè interferire con il sistema ormonale e causare difetti alla nascita, disturbi dello sviluppo, e tumori cancerosi. Inoltre, i funzionari della Food and Drug Administration americana – FDA – sono scettici sul fatto che il triclosan e il triclocarban siano più efficaci di sapone normale e acqua. L’organizzazione ha dato un certo tempo alle aziende che usano gli agenti antibatterici –  fino al 2016 – per dimostrare la loro efficacia.

Ma le preoccupazioni relative al triclosan e al triclocarban non sono solo per noi esseri umani. Una volta che sono dispersi nell’ambiente possono danneggiare ogni altro essere vivente nei nostri ecosistemi, purtroppo. E gli scienziati non sono sicuri su quante altre sostanze chimiche possano essere là fuori in agguato.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.