L’origine della stregoneria

La stregoneria è un fenomeno di origine antichissime. È la volontà dell’uomo che cerca di ingraziarsi e di controllare i fenomeni naturali che non riesce a spiegarsi.

La definizione

La stregoneria si definisce come un insieme di pratiche, che possono essere sia rituali che magiche, che hanno una profonda valenza simbolica. La stregoneria è considerata come una branca della magia e ha solitamente una connotazione negativa, in quanto ciò che viene fatto da chi la pratica ha solitamente intenti malefici.

Il nome di questa particolare arte magica deriva dal termine latino strix con il quale si indicavano alcuni uccelli notturni (rapaci) che, nelle credenze popolari, succhiavano il sangue degli animali.

Da cui il termine stregoneria ad indicare coloro che agiscono di notte con cattive intenzioni. Dall’inizio dell’epoca cristiana in poi la stregoneria, e in modo particolare le donne che praticano questa arte, sono state accusate di operare per conto del diavolo.

Il ruolo della natura

Nella definizione del concetto di stregoneria non si può tralasciare il ruolo della natura. La stregoneria è molto più antica di quanto si possa pensare e deriva da un complesso di riti e credenze che hanno avuto origine nel momento stesso in cui l’uomo ha preso coscienza di essere parte di un tutto più grande, appunto quello dell’ambiente naturale in cui vive.

Da questa presa di coscienza deriva poi la consapevolezza dell’uomo che anche tutto ciò che lo circondava, dagli alberi agli animali, dal fuoco alla pioggia, doveva essere mosso dallo stesso spirito che egli sentiva albergare in sé e con il quale avrebbe potuto mettersi in contatto.

Dal momento che l’uomo si è sempre ritenuto la creatura prediletta di Madre Natura, e per questo superiore a tutto il resto, la stregoneria, o la magia, con i riti e i simboli che la caratterizzano, diventa un modo per comunicare con gli altri enti e cercare di attirare i loro favori.

E oggi?

 Nei tempi moderni la stregoneria viene ancora praticata in diversi luoghi del mondo. In zone come l’Africa o dove si trovano delle culture che non sono state toccate dal progresso la stregoneria è ancora in una forma molto simile a quella dell’antichità. Nei paesi civilizzati, come l’America e l’Europa, la stregoneria ha assunto forme e simbologie differenti, che hanno lo scopo di riallacciare il legame tra l’uomo e la natura, ormai assunta a divinità.

Commenti

Articolo precedente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.