Nubi stratosferiche polari avvistate al Circolo Polare Artico

Durante questo periodo dell’anno a Tromsø, in Norvegia, i residenti sono attratti dalle manifestazioni più che brillanti dell’aurora boreale. Situata al di sopra del Circolo Polare Artico, questa città ha potuto però assistere ad un nuovo e altrettanto misterioso spettacolo di luci sullo sfondo scuro del cielo invernale. 

Le nubi stratosferiche polari sono un nuovo fenomeno che si sta verificando nell’ambiente e sono state recentemente immortalate nel corso delle prime ore del mattino dal fotografo Truls Melbye Tiller. Come suggerisce il nome, queste nubi sono formate nella stratosfera, uno strato dell’ atmosfera terrestre che si trova al di sopra della troposfera, dove si formano le nuvole normali.

Le nuvole sono composte da cristalli di ghiaccio che appaiono alle temperature di -121 ° F sopra l’atmosfera terrestre. I cristalli emanano dei colori cangianti brillanti, perché sono abbastanza alti per catturare i raggi del sole. Tiller dice che questo raro fenomeno è una piacevole pausa dal paesaggio normale in questo periodo dell’anno. “Qui il sole è andato via per ora, ma questa bella vista rende l’inverno e i mesi bui più belli da vedere”, spiega Tiller.

Nonostante la loro bellezza abbagliante, queste nubi misteriose però costituiscono un grave pericolo, avverte IFL Science. Data l’alta quantità di gas che sono rilasciati giorno dopo giorno nell’atmosfera, queste foto scattate all’altezza del Circolo Polare Artico mostrano come la luce contribuisce anche al lento deterioramento dello strato di ozono.

Anche se sembrano vicine alla superficie, le nubi stratosferiche polari sono alte circa 70.000 piedi. Queste nubi contribuiscono alla distruzione dello strato di ozono perché le reazioni chimiche che avvengono al loro interno rilasciano gas pericolosi come il monossido di cloro.

Ecco le nubi stratosferiche polari fotografate sopra il Circolo Polare Artico a nord della Norvegia, che forniscono un tocco di colore al buio inverno dei poli.

Le nubi stratosferiche polari avvistate al Circolo Polare Artico

lifebuzz-2d15e958f3d907ca9dcf6ffa46427db8-limit_2000

lifebuzz-4cc9f85d356279a2908945aae804f2e0-limit_2000

lifebuzz-11608b198f3f52c5c5e7d791a1485f44-limit_2000

lifebuzz-d890b518e30f0c61893769a37f435a87-limit_2000

lifebuzz-e77eba746fc478a2c15482c91da0e539-limit_2000

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.