L’uomo con le unghie più lunghe del mondo

Un uomo in India è entrato a far parte del Guinness World Record questa settimana per una cosa in particolare: possiede le unghie più lunghe del mondo. Per entrare nel Guinnes dei Primati tutto quello che ha fatto è stato rinunciare all’igiene di base, e far crescere le unghie delle per un tempo incredibilmente lungo: 62 anni.

Shridar Chillal non ha tagliato i suoi artigli molti anni. L’ultima volta che ha preso le forbici per le unghie in mano era il 1952 (in prospettiva, Harry Truman era presidente degli Stati Uniti, all’epoca, e il gas costava 20 centesimi al gallone). Come risultato del rifiuto di Chillal di tagliare le sue unghie, ciascuna delle dita della sua mano sinistra termina in una vorticoso massa di cheratina che misura cumulativamente circa 30 piedi (cioè 9 metri).

longest-fingernails

Via | Guinness World Records

Le unghie da record di Chillal sollevano un sacco di domande. Come ha tagliato il suo cibo o risposto al suo iPhone, per esempio? Inoltre, come è possibile? Ecco le risposte a tre delle domande che tutti si possono porre su queste unghie e a cui i redattori di Science hanno risposto.

1. Perché le persone hanno le unghie?

Le unghie sembrano piuttosto taglienti e lucidate, e fanno aprire una lattina di aranciata molto più facilmente, ma non sono queste le ragioni per cui gli esseri umani hanno le unghie. Allora, qual è la ragione?

È perché gli esseri umani sono primati, ha detto John Hawks, antropologo biologico presso l’Università del Wisconsin-Madison. Diversamente dalla maggior parte dei mammiferi, che hanno artigli per scavare e arrampicarsi, gli esseri umani e gli altri primati hanno a portata di mano degli attrezzi che sono perfetti per cogliere altri oggetti, ha detto Hawks  in diretta a Science.

Ma l’unghia è ancora un mistero, ha detto Hawks, aggiungendo che gli scienziati non sono sicuri se queste caratteristiche sono solo un residuo evolutivo di artigli persi dai primati o un adattamento utile con cui i primi primati in qualche modo hanno cominciato a utilizzare in modo più efficace le loro dita.

Uno studio condotto da ricercatori dell’Università della Florida suggerisce che quest’ultima spiegazione ha più senso. I primati hanno avuto le unghie per almeno 55,8 milioni di anni, secondo lo studio, che ha descritto la più antica unghia conosciuta al mondo, che si trova sul piccolo lemure – primate teilhardina brandti, L’animale ha probabilmente usato le sue lunghe unghie per afferrare piccoli rami mentre si muoveva in giro per la sua forestala, hanno detto i ricercatori dello studio  in diretta Science nel 2011.

2. Come fanno a crescere le unghie?

Le cellule neoformate alla base del chiodo spingono cellule vecchie fuori verso la punta del dito, secondo un rapporto Medscape. Poiché queste nuove cellule si incontrano con la lamina ungueale esistente, o la parte del chiodo che si può vedere, si appiattiscono e si estendono. La più lunga delle unghie di Chillal è l’unghia del pollice, che è più lunga dell’altezza di un uomo medio.

La base dell’unghia si trova sotto la pelle appena sopra la prima falange del dito. Tecnicamente, questa parte del dito è chiamata “piega ungueale prossimale.” La maggior parte della crescita (circa il 90 per cento) si svolge in questa sezione del dito, quindi non si può vedere che succede.

In particolare, la crescita delle unghie inizia al piano ventrale, che è la parte del chiodo che collega la matrice germinale (che è dove vengono preparate tutte le nuove cellule) ai legamenti dita. Le cellule viventi hanno una nuova spinta in avanti lungo questa matrice germinale, che termina nella lunula, quella forma a mezzaluna situata nella parte inferiore del vostro chiodo che di solito ha una sfumatura biancastra. Una volta che le cellule raggiungono il bordo della lunula, perdono il loro nucleo e si induriscono nella proteina chiamata cheratina.

Il letto ungueale, che si trova proprio sotto l’unghia visibile, contribuisce anche alla produzione di cellule che danno al chiodo più spessore e resistenza. E un’altra parte nascosta del chiodo, chiamato il tetto dorsale, che si trova dietro la cuticola, produce le cellule che danno alle unghie una lucentezza brillante.

longest-fingernails-3

Via | Guinness World Records

3. Quanto tempo possono crescere?

Se l’impresa record di Chillal è una indicazione, le unghie possono crescere fino a essere piuttosto lungo. Il più lungo dei chiodi di Chillal è il suo pollice, che misura 6,5 ​​piedi (2 m) di lunghezza e si conclude in una bobina avvolta su se stessa. Tutte le unghie di Chillal misurano lunghezze differenti, il che è normale dal momento che ogni unghia cresce ad un ritmo diverso. 

Ci si potrebbe chiedere come queste unghie lunghe influenzano la vita quotidiana di Chillal. In un video pubblicato sul sito del Guinness World Records, Chillal spiega che i suoi artigli tendono a rendere la vita più difficile. Di notte, si sveglia ogni mezz’ora o deve spostare cautamente la mano sinistra verso l’altro lato del letto. E lui ha detto che ha avuto problemi a trovare lavoro (molte persone pensavano che fosse “sporco”), o ancora le altre difficoltà sono state muoversi in città e trovare una moglie che non ha paura di lui.

Naturalmente, la maggior parte delle persone tendono a tenere le unghie più corte di Chillal, e anche quelli che lottano per la lunghezza possono scoprire che le loro unghie crescono più lentamente rispetto a quelli degli altri. Anche tutte le unghie da un lato non crescono alla stessa velocità. Si può vedere la prova di questo guardando la variazione della lunghezza del chiodo di Chillal. Questa variazione è stata dimostrata anche in studi condotti dal compianto Dr. William Bean, un internista e storico della medicina che ha studiato con attenzione la crescita delle unghie della mano sinistra per 35 anni. La sua ricerca è stata pubblicata una serie di articoli, l’ultimo dei quali è apparso nel 1980 sulla rivista JAMA di Medicina Interna.

Bean ha rilevato che le unghie del dito medio avevano la più rapida crescita, mentre le unghie del suo pollice e il mignolo erano le più lente a crescere. Il tasso di crescita per ogni unghia è stato così consistente che, invece di misurare la crescita di tutte le unghie, il dottore alla fine ha solo misurato la crescita dei pollici e utilizzato questa che per calcolare il tasso di crescita di ogni altro dito.

E con l’età, Bean ha trovato che le unghie sono cresciute più lentamente. Quando ha iniziato lo studio, all’età di 32 anni, l’unghia del pollice sinistro è cresciuto di circa 0,005 pollici (0,123 millimetri) al giorno. Con il tempo, aveva 67 anni, lo stesso chiodo è cresciuto appena 0,0037 pollici (0,095 mm) al giorno.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.