Le nuvole dell’Antartide: un mistero per gli scienziati del clima

Le nuvole possono sembrare meno complicate di quanto sono in realtà. Enormi masse di vapore acqueo che se ne stanno appese lì sull’atmosfera senza un granché da farehttp://www.theblog.ithttp://www.theblog.itEppure ci sono un sacco di variabili in gioco: la temperatura a terra e in mare, la velocità del vento sia locale che globale, l’umidità, la pressione, per non parlare del clima che cambiahttp://www.theblog.ithttp://www.theblog.it Le nuvole sono soggette a forze fisiche caotiche tali che anche le misure più dettagliate non possono spiegare che cosa accadrà di loro un paio d’ore dopo.

Ma non è tutto. Le nuvole sono una delle grandi incognite quando gli scienziati cercano di costruire modelli computerizzati del clima. Noi semplicemente non sappiamo cosa hanno intenzione di fare quando l’atmosfera assorbe più e più calore – si andranno a formare in modo diverso?Potrebbero fungere da tampone ai cambiamenti sistematici riflettendo più calore o aggravare la situazione omettendo di farlo?

antarctica-279389_960_720

In luoghi come l’Antartide occidentale, dove sono state fatte le ultime attente osservazioni delle nubi nel 1967, come si comportano le nuvole è un mistero duraturo e importante. La gigantesca calotta antartica occidentale sta purtroppo crollando, cosa che potrebbe contribuire a quattro piedi di innalzamento del livello del mare. Come nuvole potranno rallentare o accelerare la sua fusione avrà un importante effetto nel prossimo secolo.

Atmospheric Radiation Measurement West Antarctic Radiation Experiment

È per questo che gli scienziati appena lanciato l’esperimento per la misurazione delle radiazioni atmosferiche – West Antarctic Radiation (AWARE). Scientific American ha riferito che questo progetto da 5 milioni di dollari, noto come Atmospheric Radiation Measurement West Antarctic Radiation Experiment (AWARE), ha cominciato ad osservare il cielo vicino McMurdo nel mese di novembre 2016 fino agli inizi del 2017. Una seconda stazione di misura, a 1.600 chilometri di distanza nell’interno, opererà fino alla fine del mese: il sito è così remoto che può essere utilizzato solo durante l’estate antartica.

AWARE, che è guidato dallo scienziato atmosferico Scripps Dan Lubin, mira ad ottenere ancora i migliori dati sulle nubi e le particelle di aerosol disperse sopra l’Antartide occidentale. Che include le nubi miste, che si verificano nelle regioni polari e uniscono l’acqua sottoraffreddata con il ghiaccio.

Alcuni studi hanno dimostrato che le nuvole che si muovono all’interno dell’Antartide sono per lo più di ghiaccio, mentre quelle che si spostano a terra dalla costa contengono più liquido, più acqua. La composizione di queste nubi svolge quindi un ruolo importante nel determinare quanto la luce del sole si riflette nello spazio che aiuta a formare la circolazione atmosferica e le previsioni dei modelli atmosferici.

– Hiihhttp://www.theblog.it. E che so’ quelle?
– Quelle sono le nuvole.
– E che so’ ‘ste nuvole?
– Mahhttp://www.theblog.it.
– Quanto so’ bellehttp://www.theblog.it. quanto so’ bellehttp://www.theblog.it. quanto so’ bellehttp://www.theblog.it.
– Ah, straziante, meravigliosa bellezza del creato!

Pier Paolo Pasolini, “Che cosa sono le nuvole”, in Capriccio all’italiana, 1968

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.