La calotta di ghiaccio dell’Antartide occidentale sta veramente collassando?

Le persone sono preoccupate per il crollo imminente della calotta di ghiaccio dell’Antartide occidentale da quando i ricercatori hanno pubblicato due documenti l’anno scorso che avvertono che i ghiacciai lungo il Mare di Amundsen non si stanno solo ritirando, ma è anche improbabile fermare la sempre maggiore discesa del fondo marino sotto di loro.

Ma molto di ciò che gli scienziati conoscono in questo settore viene da dati satellitari. Il Thwaites e altri ghiacciai circostanti dell’Antartide sono così difficili da raggiungere e hanno tali condizioni meteorologiche pericolose che solo una manciata di scienziati hanno effettivamente fatto il viaggio. Ora, a causa delle conseguenze potenzialmente catastrofiche del crollo della calotta di ghiaccio, un gruppo di ricercatori in Antartide chiede alla National Science Foundation di sostenere un approccio di ricerca più aggressivo.

arctic-139396_640

Questo significa molto più ricerca sul campo e misure dirette in questo ambiente estremamente remoto, riporta il Washington Post.  Non è la ricerca sulla luna o su grandi profondità dell’oceano, ma in termini di lavoro sul ghiaccio o in prossimità della superficie della Terra, è quanto di più difficile esiste. Il problema è infatti come arrivare in quel luogo.

Cosa sta succedendo al suolo antartico?

Per capire la difficoltà del compito scientifico, si può considerare questo. Un problema chiave sarà capire esattamente cosa sta succedendo a livello del suolo, sotto più di un miglio di ghiaccio. Una sconosciuta domanda a cui rispondere comporta esattamente il definire su che tipo di terreno sia alla base del ghiacciaio Thwaites, su cui lo stesso poggia, e da che cosa è composto – che interesserà solo in base alla resistenza è al movimento del ghiacciaio.

Lo scienziato del clima John Mercer ha per primo allertato la comunità scientifica per l’instabilità della calotta di ghiaccio dell’Antartide occidentale nel 1978. A quel tempo, Mercer riteneva che il riscaldamento della temperatura dell’aria avrebbe causato il collasso, ma gli scienziati solo ora hanno capito che è l’acqua tiepida a sciogliere il ghiaccio da sotto, e questa è la vera minaccia. Eppure, ci sono un sacco di domande senza risposta su come il crollo potrebbe verificarsi e sulle conseguenze che potrebbe avere in Antartide.

“C’è stato un pendolo in questa comunità negli ultimi 20 anni, che va dal, ‘siamo sicuri che la calotta antartica occidentale sta per crollare,’ a ‘in realtà non lo siamo,’ a ‘oh sì noi lo siamo,’ a ‘oh, sta accadendo ora’ “, dice Eric Steig, un glaciologo dell’Università di Washington. “Penso che molte delle idee che le persone hanno maturato sui motivi per cui non crollerà sono state smentite”, afferma Steig – anche se sottolinea che c’è ancora una grande quantità di incertezza scientifica sulla questione.

Gli scienziati non sanno, ad esempio, tra quanto tempo un crollo rapido potrebbe iniziare – 900 anni? 200 anni? Prima? Loro non sanno nenache se lo strato di ghiaccio dell’Antartide è crollato mai prima nel corso di un precedente periodo di riscaldamento, circa 120.000 anni fa – qualcosa che però potrebbero scoprire se si potessero ottenere campioni di carotaggio del ghiaccio della calotta.

Ora, data la nostra capacità di attenzione e la completa incapacità di cogliere la vera minaccia esistenziale che è il cambiamento climatico, la maggior parte delle persone dimenticano questo dramma terribile che si sta giocando nella parte inferiore della Terra ogni giorno e si dedicano ad altro. Ma visto che in questo modo le persone non nutrono interesse, proviamo a vederlo sotto forma di blockbuster.

Lily Tomlin e Danny Trejo lavorano come marito e moglie in un team di ricercatori in Antartide, che conducono una spedizione presso il Thwaites. Portano avanti due studenti – uno saggio ma comico interpretato da Jerrod Carmichael, l’altro meditabondo e pieno di sarcastico pessimismo interpretato da Mae Whitman. Un membro brontolone del British Antarctic Survey  (Peter Capaldi) si unisce alla spedizione, insieme al suo giovane protetto (Parminder Nagra), che è piuttosto tranquillo ma sconvolge tutto il viaggio. Roland Emmerich famoso per gli epici The Day After Tomorrow e Independence Day  ovviamente dirigerà la pellicola sull’Antartide. Il film sarà probabilmente chiamato con un titolo minimalista e drammatico come Thwaites e allora tutti si interesseranno finalmente al problema del surriscaldamento globale.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.