Dove stanno scomparendo davvero le api negli Stati Uniti?

In un nuovo studio pubblicato negli Atti della National Academy of Sciences, i ricercatori riferiscono che le api selvatiche sono in declino negli Stati Uniti, in particolare nel settore agricolo delle regioni del Pacifico nord-occidentale, nel Midwest, in California, nelle Grandi Pianure, nel West Texas, nella valle meridionale del fiume Mississippi.

Questo è un problema, perché anche se si temono e si disprezzano le api, esse sono probabilmente importanti come il cibo. Gli insetti impollinatori come le api selvatiche sono infatti responsabili di oltre il 20 per cento del prodotto lordo agricolo americano – che vale circa 3 miliardi di dollari di reddito annuale del settore.

pussy-willow-502575_960_720

Lo studio, riportato anche da Grist, ricorda che tra il 2008 e il 2013, la diffusione delle api in America è diminuita sul 23% del territorio degli Stati Uniti. Questo calo è stato generalmente associato con la conversione dell’ habitat naturale di questi insetti. Oggi si possono quindi identificare 139 contee in cui zone di basse concentrazioni di api selvatiche corrispondono alle grandi aree di coltura delle coltivazioni che dipendono proprio da questi insetti.

Queste aree di mancata corrispondenza tra offerta (l’abbondanza di api selvatiche) e la domanda (la superficie coltivata) per l’impollinazione costituiscono il 39% della superficie coltivata negli Stati Uniti. Questa mappa mostra le 139 contee in cui il divario tra domanda e offerta è maggiore:

23525455799_5bd416275d_k

A peggiorare le cose, molte delle principali colture in queste aree duramente colpite sono quelle che più si affidano agli impollinatori selvatici. Queste includono le zucche, i mirtilli, le pesche, le mele e le angurie.

Questo studio segna la prima volta in cui abbiamo avuto una visione completa dell’ abbondanza delle api selvatiche negli Stati Uniti – un traguardo importante, osservano i ricercatori, perché il governo ha pubblicato un memorandum presidenziale nel giugno 2014 in cui si chiede la tutela dell’habitat degli impollinatori. Ecco quindi la mappa di tale habitat.

wild-bee-abundance-across-the-us_23525455359_o

Come Taylor Ricketts, professore presso la Scuola di Ambiente e risorse naturali del’Università di Rubenstein, nonché uno dei co-autori dello studio del Vermont, ha detto in un comunicato stampa: “Le api selvatiche sono una preziosa risorsa naturale che dovremmo ringraziare e proteggere. Se gestite con cura, possono aiutarci a continuare a produrre miliardi di dollari di reddito agricolo e una meravigliosa varietà di cibo molto nutriente. “

Commenti

ELENCO TAG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.