Creata l’alga che sa di pancetta ma nutre come il cavolo

Dopo anni di sperimentazione e decine di tentativi falliti, gli scienziati stanno attualmente coltivando una pianta marina che è più ricca di nutrienti del cavolo verde, oggi tanto di moda ma – meraviglia delle meraviglie – ha lo stesso sapore della pancetta.

Cracker aromatizzati alla pancetta. Insalata al gusto di pancetta. Queste sono solo due delle prelibatezze salate che sono state create fino ad ora con il ceppo coltivato della dulse (Palmaria palmata), una specie di alga rossa, o alga marine, che cresce di solito nelle acque lungo le coste settentrionali del Pacifico e dell’Atlantico.

dulse-cooked-ss

 

La Dulse di solito viene raccolta in natura, asciugata e poi venduto per circa 90 dollari al chilo, secondo i ricercatori della Oregon State University (OSU) presso l’Hatfield Marine Science Center di Newport, nell’Oregon, che hanno sviluppato il ceppo coltivato della pianta.

I ricercatori stanno ora lavorando all’OSU per rendere la dulse più accessibile e più ampiamente disponibile. Il loro sforzo sulla pianta marina è quello di rendere la pianta coltivabile con metodi di coltivazione idroponica in cui le piante vengono cresciute solo in acqua, senza terra. Questi metodi rendono dulse molto più facile da coltivare e raccogliere, e quindi più accessibile a tutti. I ricercatori stanno attualmente producendo circa 20 o 30 libbre (cioè da 9 a 14 kg) di questa pianta in rapida crescita ogni settimana, in due grandi serbatoi pieni d’acqua presso il Marine Science Center di Hatfield.

Tuttavia, Chris Langdon, professore di pesca a OSU, che sta conducendo la sfida della coltivazione dell’alga, ha detto che lui e i suoi colleghi possono amplificare la produzione dell’impianto di almeno 100 libbre, per un totale di 45 kg in una settimana. Langdon ha studiato la dulse per 15 anni, ma lui e i suoi colleghi ricercatori solo recentemente hanno brevettato il nuovo ceppo di alghe al gusto di pancetta.

I ricercatori hanno inizialmente avviato la coltivazione di questa pianta come alimento per l’abalone, una sorta di grande mollusco commestibile che viene spesso utilizzato in aziende agricole che praticano l'”acquacoltura”. Una fonte eccellente di vitamine, minerali, antiossidanti e proteine, dulse è l’alimento ideale per l’allevamento degli abaloni, che vivono racchiusi all’interno di un guscio e sono più conosciuti sotto il nome di haliotis o orecchie di mare.

“L’obiettivo iniziale era quello di creare un superfood per gli abaloni, perché l’abalone di alta qualità è apprezzato, soprattutto in Asia. Siamo stati in grado di far crescere gli abaloni alimentati dalla dulse a tassi che superavano quelli precedentemente riportati in letteratura scientifica”, ha detto in una dichiarazione Langdon.

Ma i ricercatori hanno recentemente spostato la loro attenzione dalla alimentazione dell’abalone all’alimentazione degli esseri umani. Quando Chuck Toombs, un istruttore nel dipartimento affari di OSU, si è fermato nell’ufficio di Langdon per una visita, ha visto le alghe che crescevano rigogliose fuori dalla porta. Toombs era venuto a chiedere al professore se avesse qualche idea per progetti di business per gli studenti. Chiaramente, il fascino di un alimento salutare al gusto di pancetta non è passato inosservato. Finora, cracker di riso e condimenti per insalata fatti con le alghe sono diventati grandi successi.

“In Europa, si aggiunge polvere sui frullati, o si aggiungo fiocchi sul cibo”, ha detto Langdon. “Non c’è stato un grande interesse ad utilizzarli in una forma fresca. Ma questa roba è piuttosto sorprendente. Quando si friggono, cosa che ho fatto, ha il sapore di pancetta, non di alghe.”

Studenti business di OSU stanno ora lavorando su un piano per portare questa alga ricca di nutrienti e dal sapore gradevole, sul mercato. Ma prima, hanno bisogno di capire un modo per farla crescere ancora di più, cosa che non dovrebbe essere troppo difficile, ha detto Langdon. Tali operazioni sono già in funzione in Europa, dove la dulse – da noi più conosciuta come palmaria palmata – è stato raccolta per il consumo umano per secoli, ha detto.

“La dulse cresce con un sistema di ricircolo dell’acqua” ha continuato Langdon.”In teoria, è possibile creare un settore  nell’Oregon orientale lungo la costa per la sua coltura.” L’acqua di mare e il sole sono tutto ciò che è veramente necessario per far crescere quest’alga. Che troveremo presto nei nostri piatti.

Via | livescience

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.