Castello di Montebello: non solo Azzurrina

Il castello di Montebello, lo stesso diventato famoso per essere il luogo in cui si manifesta Azzurrina, sembra essere popolato anche di altre strane presenze.

La storia di Azzurrina è ben nota. Era la figlia del conte Ugolinuccio che scomparve misteriosamente il 21 giugno del 1375 che, da quel giorno e ogni cinque anni, si manifesta con lamenti e invocazioni di aiuto. Il caso del fantasma di Azzurrina è molto famoso in quanto si tratta di uno dei rarissimi casi di presenze soprannaturali che sia stato scientificamente testimoniato, prima con una registrazione casuale della Rai poi attraverso studi specifici dell’Università di Bologna (sia nel 1995 che nel 2000).

Ma Azzurrina sembra non essere l’unica ad abitare nel castello di Montebello.

La ristrutturazione del castello e la stanza inaccessibile

Nel 1989, l’anno precedente alla prima registrazione della voce di Azzurrina, il castello di Montebello fu ristrutturato dagli eredi Giunti, con l’intenzione di creare un museo. Furono riaperte tutte le stanze e furono trovate tantissime gallerie sotterranee, che poi vennero nuovamente chiuse per evitare furti o danneggiamenti ai tesori di famiglia. Durante questa ristrutturazione, però, avvenne uno strano fatto: tutte le stanze furono aperte senza problemi tranne una, perché togliere il sostegno del muro che la chiude significherebbe mettere a repentaglio la struttura intera del castello.

Il Castello è diventato comunque un museo ma succede molto spesso che i visitatori abbiano svenimenti o crisi di ansia quando si trovano all’interno. Qualcuno giura anche di aver sentito delle voci e dei passi veloci all’interno delle altre stanze.

La donna misteriosa

C’è un oggetto in particolare nel Castello di Montebello che ha destato l’attenzione di esperti e curiosi: è una panca color rosso sangue, che risale al tempo delle Crociate, in perfetto stato di conservazione nonostante abbia più di mille anni. Su questa panca è raffigurata una donna incinta dentro ad una tenda.

Nella stanza della panca è stata avvistata un’altra presenza che sembra abitare questo castello. A testimoniare la sua presenza è stato il custode che, mentre era intento nella pulizia della stanza in questione, sentì dei rumori. Voltandosi vide una donna camminare sul soffitto a piedi nudi con i lunghi capelli che arrivavano quasi fino al pavimento. Le impronte della donna misteriosa sono ancora sul soffitto della stanza.

Commenti

Articolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.