Come capire se si è stati rapiti dagli alieni

Sono migliaia le persone che ogni giorno, in tutto il mondo, vengono rapite dagli alieni. Come fare a capire se anche noi facciamo parte del folto numero degli addotti?

Il ricordo

Molte di loro non ricordano quello che è accaduto, in quanto i visitatori fanno in modo che i ricordi vengano eliminati dalla memoria dell’addotto ed è possibile arrivare a scoprirli solo attraverso sedute di ipnosi che permettano la regressione.

L’abduction (termine che solitamente viene usato per definire il rapimento alieno) è un fenomeno piuttosto frequente. Si contano migliaia di casi nel mondo tra quello documentati, ma gli esperti stimano che potrebbe essere molti di più, proprio perché l’addotto non sempre è cosciente di ciò che gli è capitato.

I tratti comuni delle abduction

Gli esperti, analizzando i racconti delle esperienze degli addotti, sono riusciti ad isolare alcuni elementi comuni a tutte le esperienze che si sono dimostrati essere il chiaro segno di un avvenuto rapimento.

Tra questi ci sono una strana paura che si prova ogni volta che si sente parlare di alieni o ufo, la sensazione di essere costantemente spiati o controllati, avere la necessità di dormire con il letto contro il muro. Tra le caratteristiche comuni a tutti gli addotti ci sono anche dei sogni frequenti, come il sogno di volare o di avere delle esperienze extracorporali, sognare di passare attraverso porte o finestre o sognare degli ufo e di avere dei contatti con gli esseri al loro interno, in modo particolari dottori o attrezzature mediche.

Se, nel caso dei sogni o delle sensazioni non si può mai essere certi della loro veridicità, ci sono degli elementi che non possono essere smentiti come le emorragie dal naso, tagli o cicatrici che non si avevano quando si è andati a letto, infiammazioni evidenti e inspiegabili agli organi genitali, oggetti estranei nel corpo che si manifestano in caso di esami a raggi X. Alle donne capite molto spesso di trovarsi in stato interessante ma di non esserlo più dopo uno o due mesi.

Chi è stato rapito dagli alieni spesso sperimenta anche la paralisi notturna, cioè l’impossibilità di muoversi, e il fenomeno del missing time, cioè di un lasso di tempo nel quale non si ricorda né dove si era né cosa si è fatto.

Ovviamente questi sintomi isolati non sono un indiscutibile segnale di abduction, ma, se sono frequenti e ripetuti, rivolgetevi a apposite strutture.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.