Zenzero: proprietà curative e benefici per la salute

È il “frutto” più ricercato su Internet in ogni stagione. Sono infatti tantissime le proprietà curative dello zenzero, da quelle digestive, a quelle antinfiammatorie, alla sua azione di tonico e stimolante per l’organismo. Non proprio un “frutto”, con cui viene spesso confuso, lo zenzero è più simile ad una radice, che può essere utilizzata fresca o secca, da secoli conosciuta e apprezzata per i suoi numerosi benefici. Conosciamolo meglio!

Che cos’è lo zenzero

Conosciuto anche con il nome inglese Ginger, lo zenzero è una pianta erbacea perenne, appartenente alla famiglia delle Zingiberacee, chiamata Zingiber officinale Roscoe. Questa pianta è alta circa 90 cm e possiede un fusto sotterraneo, con un rizoma piuttosto ramificato, che costituisce la parte medicinale della pianta stessa. È dunque questa specie di radice la parte dello zenzero che possiede le sue tantissime applicazioni benefiche e salutari, quella che contiene il maggior numero di principi attivi e olii essenziali.

Ma da dove viene lo zenzero? Lo zenzero ha origini orientali: sono infatti i climi tropicali dell’India e della Malesia a favorire la sua crescita, lì dove le temperature sono costanti tutto l’anno e il tasso di umidità abbastanza alto. La sua coltivazione, tuttavia, sia in terra che in vaso, è possibile anche ai climi più temperati, dove il rizoma dovrà essere però innaffiato spesso con poca acqua o più spesso nebulizzato – per ricreare quel microclima caldo – umido delle zone subtropicali. Ricordate che si tratta di una pianta che si sviluppa in larghezza, così da preferire vasi piuttosto ampi.

zenzero proprietà curative

Le proprietà curative dello zenzero

Scopriamo quindi quali sono le sue numerose proprietà curative. Lo zenzero è una radice ricca di sostanze nutritive, tra cui ricordiamo carboidrati, proteine, amminoacidi, sali minerali, e olii essenziali. Tra i sali sono presenti sostanze come calcio, fosforo, sodio, potassio, ferro e zinco ma anche importanti vitamine del gruppo B ed E.

Questo completo bagaglio di sostanze nutrienti porta lo zenzero ad essere impiegato in tanti contesti, in virtù soprattutto delle sue numerose proprietà curative.

Zenzero contro la nausea

Contro la nausea. Lo zenzero è noto ad esempio per le sue valide proprietà antinausea. Viene infatti da secoli utilizzato come un potente digestivo, ma anche in varie soluzioni come amaro o tonico di fine pasto. Studi scientifici hanno dimostrato la sua validità contro le tipiche nausee della gravidanza, del mal di mare e del mal di auto.

Infuso di zenzero contro la nausea

In caso di nausea è possibile preparare un potente infuso di zenzero utilizzando:

  • 5 grammi di radice di zenzero in 1/2 litro di acqua.

In alternativa si può anche utilizzare la radice da masticare.

Zenzero contro i tumori

Contro i tumori. Di recente sono state riconosciute allo zenzero anche proprietà di tipo antitumorale. Un gruppo di ricercatori dell’Università del Minnesota ha messo in evidenza l’efficacia dei principi attivi dello zenzero in caso di tumore del colon retto. Assumere zenzero ogni giorno avrebbe una funzione protettiva e terapeutica.

Zenzero contro il reflusso e il mal di stomaco

Lo zenzero fa bene in generale all’apparato digerente e allo stomaco, potendo combattere problemi come la gastrite e le ulcere intestinali. Lo zenzero è infatti attivo contro il batterio responsabile dell’ulcera allo stomaco. Inoltre riesce a combattere la diarrea e aiuta nell’eliminazione dei gas intestinali.

Zenzero contro il raffreddore e la febbre

Contro la febbre. Lo zenzero possiede anche alcune proprietà antipiretiche e può essere utilizzato negli stati influenzali come stimolante del sistema immunitario, ad esempio anche contro tosse, raffreddore e catarro.

zenzero proprietà

Zenzero contro il mal di gola e il mal di denti

Contro le infiammazioni. Da millenni lo zenzero è utilizzato per le sue proprietà antisettiche contro il mal di gola, in problemi come la laringite o la faringite.

Zenzero contro il mal di testa

Contro il dolore. Lo zenzero può essere utilizzato anche contro il dolore come analgesico. Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie questo alimento riesce a calmare il mal di testa, riduce i dolori articolari e muscolari.

Zenzero contro il colesterolo

Benessere per il cuore. Tra le proprietà dei questa  radice c’è anche quella di cardiotonico, in quanto si tratta di un buon anticoagulante che riesce a ridurre la formazione di coaguli nelle arterie, abbassa il livello di colesterolo nel sangue e secondo alcuni recenti studi ha il potere di ridurre la pressione. Per quest’ultima proprietà è però sempre consigliabile chiedere consiglio al proprio medico.

Per sapere come usare lo zenzero leggi anche: > Come usare lo zenzero: da semplice spezia a rimedio naturale

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.