Smettere di fumare: i benefici dei primi anni

Smettere di fumare è un percorso difficile che comporta il cambiamento di tante delle vostre abitudini. Ma i primi benefici sono immediati, e quelli a lungo termine sono ancora di più.

Dopo un anno che si è smesso di fumare il rischio di una malattia coronarica è la metà di quello di un fumatore e poi entro due anni il rischio di un attacco di cuore scende a dei livelli quasi normali. Ciò significa che dopo due anni sarete sulla buona strada per avere uno stato di salute simile a quello di una persona che non fuma.

Entro i cinque anni dopo aver smesso di fumare il rischio di avere un ictus si riduce e il rischio di ammalarsi di cancro ai polmoni è dimezzato. Questo è ridotto a livelli simili di chi non ha mai fumato e le probabilità di ammalarsi di altri tipi di tumore, come il cancro alla bocca, alla laringe, alla vescica e ai reni sono notevolmente ridotte.

Dopo 15 anni il rischio di avere una malattia coronarica diventa lo stesso di chi non ha mai fumato.

Dal primo giorno sarete sempre più sani e dopo un paio di anni il rischio di malattia di ogni tipo è stato notevolmente ridotto. Dopo circa 10 o 15 anni il corpo è quasi come quello di chi non ha mai fumato e la tua speranza di vita aumenta, il che dimostra che non è mai troppo tardi per smettere di fumare.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.