Curare la ritenzione idrica

La ritenzione idrica è un disturbo di cui soprattutto le donne soffrono molto e che può essere contrastata a tavola con l’inserimento all’interno della nostra dieta di alimenti che possono giovare alla corretta circolazione e all’idratazione dell’epidermide e dei nostri tessuti.

Colazione

Una grande macedonia di frutta fresca accompagnata da un vasetto di yogurt bio a basso tenore di grassi e una manciata di noci tritate.

Snack del mattino: Una piccola banana.

Pranzo

60 gr di riso integrale

150 gr di salmone alla piastra accompagnato da fette di arancia, fette di avocado condito con vinaigrette (fatta senza aggiunta di sale). Il tutto servito su un appetitoso letto di foglie di lattuga.

Snack del pomeriggio

Una manciata di mandorle o noci.

Cena

150 gr di pollo al forno con aglio e succo di limone, servito con broccoli e carote al vapore.

Dessert

due fette di melone.

La cosa importante è integrare nella nostra alimentazione la giusta quantità di frutta e verdura e bere molto, almeno un litro e mezzo di acqua al giorno.

L’assunzione regolare di 1200-1350 mg di calcio al giorno, aiuta a combattere la ritenzione idrica.

Due bicchieri di latte al giorno ed un vasetto di yogurt magro sono più che sufficienti.

Quanto alle proteine, è preferibile arricchire il consumo di pesce (salmone, tonno, sardine fresche), alternandolo con quello di carne rossa, almeno due volte a settimana, uova, legumi e formaggio fresco.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.