Curare l’acne con l’erboristeria

L’acne è una problematica molto diffusa soprattutto fra gli adolescenti, molto spesso può pregiudicare il benessere psicologico dei ragazzi e quindi è bene prestare a questo disturbo la dovuta attenzione.

In questo caso è utile seguire alcuni consigli di erboristeria per cercare di limitare gli effetti dell’acne.

Una delle soluzioni possibile è quella di preparare un decotto.

Per farlo, bollite per 20 minuti in 1  litro d’acqua  6 cucchiai di una  miscela composta da:

40 grammi di radice di bardana, 40 grammi di radice di gramigna, 30 grammi di foglie di ortica, 30 grammi di foglie di salvia.

Bevetene quindi un bicchiere ogni mattino.

In alternativa potete preparare un infuso di 50 grammi di viola del pensiero selvatica e 20 grammi di Achillea.

L’ infuso si realizza lasciando  i fiori a riposare per 10 minuti in un litro d’acqua bollente.

Potete scegliere anche di preparare una tisana utilizzando sempre la Bardana:

ne metterete 10 grammi in mezzo litro d’acqua.

Per aumentare l’efficacia e rendere la tisana più profumata, aggiungete in parti uguali foglie di mirtillo e biancospino.

Di questo bevetene un bicchiere a digiuno ogni mattino.

Un rimedio più “ortolano” consiste nell’applicare sulla pelle delle fette di pomodoro, per 30 min. e poi risciacquare con acqua corrente.

Ripetete il trattamento per qualche giorno.

Commenti

ELENCO TAG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.