I pericoli del fumo

Tutti sanno che il fumo è dannoso per la salute, ma nonostante questo la gente continua a fumare. Questo può avere a che fare con l’immagine romantica e pervasiva del fumo, un’immagine che non ha nulla in comune con la realtà.

Ci sono molti modi per consumare il tabacco. Si può masticare, inalare attraverso il naso o fumare sotto forma di sigari o sigarette.

Ma il fumo è il modo più diffuso di consumare tabacco e anche quello che ha ricevuto la massima attenzione dal settore medico e dai media. Quando un fumatore inala una boccata di fumo di sigaretta la grande superficie dei polmoni permette alla nicotina di passare nel flusso sanguigno quasi immediatamente. È proprio questa ‘botta’ di nicotina che bramano i fumatori, ma c’è molto di più della nicotina.

In realtà, ci sono più di 4000 sostanze chimiche che compongono il fumo di sigaretta e molte di loro sono tossiche. Il fumo di sigaretta è composto da 43 sostanze cancerogene e più di 400 altre tossine che possono trovate anche in vernici per legno, nell’acetone, e nel veleno per topi. Tutte queste sostanze si accumulano nel corpo e possono causare seri problemi al cuore e ai polmoni.

Il cancro è la malattia più comune associato al fumo. Il fumo è la causa del 90% dei casi di cancro polmonare ed è relativo al 30% di tutti i decessi da cancro. Altri tumori correlati al fumo sono i tumori della bocca, del pancreas, della vescica, del rene, dello stomaco, dell’esofago e della laringe.

Oltre al cancro, il fumo è anche legato a diverse altre malattie dei polmoni. L’enfisema e la bronchite possono essere fatali e il 75% di tutte le morti per queste malattie sono legate al fumo.

Commenti

Articolo precedente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.