Faringite

La Faringite è una delle malattie più conosciute tra quelle respiratorie. Scopriamone insieme i sintomi, le cause e diamo un’occhiata ai modi per guarire. Faringite: i sintomi

Otalgia, adenite cervicale, febbre, congestione della mucosa, sensazione di fastidio e impossibilità di deglutire. Sono questi i principali sintomi della Faringite. Tra gli altri menzioniamo la gola arrossata e l’eventuale accrescimento delle dimensioni delle tonsille. La via che porta dalla Faringite alla Faringite cronica è breve. Quest’ultima è una forma acuta della malattia, la quale si manifesta in presenza di forti dolori e anche in caso di perdita totale della sensibilità. Eccessivo solletico, incapacità di deglutire, tosse forte e sensazione di avere un corpo estraneo in gola sono i simboli del suo insediarsi nell’organismo.

Faringite: le cause

Diverse sono le cause che accompagnano una faringite: obbligatorio citare le principali. Gli input che la scatenano sono infiammazione virale o in alcuni casi infiammazione batterica della faringe, con presenza di laringite e tonsillite il più delle volte. Vi sono poi delle cause di natura strutturale che si aggiungono a quelle contingenti. Tra i fattori circostanziali troviamo il passaggio di secrezioni mucopurulente dalle cavità nasali e non solo. Gli altri fattori più significativi sono: ostruzione respiratoria nasale; abuso di alcol e tabacco; ambienti di vita e lavoro con clima secco, surriscaldato o con polveri o vapori; processi cronici o acuti recidivanti adenoidei e tonsillari.

Faringite: la terapia

A volte non c’è bisogno di una terapia specifica per risolvere il problema della Faringite. Basta aspettare alcuni giorni per far si che passi spontaneamente. Ciò si verifica soprattutto quando si tratta di forme più leggere, curabili con semplici gargarismi, con aspirina e succo di limone. Tali gargarismi sciolgono le mucose facendo si che l’infiammazione diminuisca. In alternativa è opportuno provare ad inalare acque sulfuree o salsoiodiche, collutori alcalini e inalazioni di sostanze balsamiche. Nei casi in cui la faringite non passa via così facilmente è necessario iniziare una terapia antinfiammatoria (con FANS). Piccole precauzioni: climi freddi, sigarette e alcool non aiutano il naturale discioglimento delle mucose e dunque la fine della malattia.

 

Commenti

Articolo precedente
Articolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.