Facebook stimola il cervello

Facebook rappresenta la comunità virtuale più ampia a livello mondiale.

Sono milioni gli iscritti in tutto il mondo al social network che negli ultimi anni ha subito un vero e proprio boom di accessi.

Si tratta, come recita lo stesso slogan, del portale di un modo per condividere e restare in contatto con gli amici vicini e lontani e ora, stando ad alcune ricerche mediche, si sarebbe addirittura scoperto che navigare su facebook aiuta anche la salute mentale, contrariamente a quanto si era detto su possibili disturbi legati all’uso di social.

Stando infatti allo studio più si è popolari sul web più si sviluppa materia grigia.

Gli scienziati che si sono occupati di svolgere la ricerca hanno effettuato una scansione del cervello in 3D su 125 studenti universitari di Londra che utilizzano il network.

I ricercatori hanno quindi contato il numero di amici di Facebook  di ogni studente, valutando così la quantità di relazioni che li vedevano coinvolti con gli amici sul web ed hanno collegato i dati con la quantità di materia grigia in alcune parti del loro cervello.

Si è scoperto quindi che il volume di essa è direttamente connesso al numero di legami che essi hanno sia nella realtà che nel mondo virtuale, come a dire: più amici più pensieri!

Commenti

ELENCO TAG
Articolo precedente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.