La dieta dei liquidi

Integrare i liquidi nella propria alimentazione quotidiana è un metodo molto efficace per arginare i sintomi della ritenzione idrica e drenare quindi i liquidi in eccesso.

Vediamo alcun consigli per rendere questa abitudine efficace. Innanzitutto ricordiamo che questa è una dieta consigliata a chi ha problemi di  ritenzione idrica o difficoltà circolatorie, ma è opportuno rivolgersi sempre ad uno specialista prima di intraprenderla.

La dieta aiuta a perdere fino a 3 chili in 7 giorni; l’apporto di liquidi nell’organismo, oltre a farci dimagrire aiuta anche la pelle e la digestione.Questo perché è una dieta povera di sale ma ricca di cibi freschi poco elaborati, come frutta e verdura, facilmente digeribili.

Per quanti riguarda i carboidrati, vanno preferiti quelli complessi come pasta e pane, mentre vanno limitati gli zuccheri semplici.

I grassi poi devono essere assunti senza esagerare e comunque scegliere quelli di natura vegetale come l’olio, meglio se extra-vergine.Nell’ambito delle proteine, sono sicuramente indicate quelle vegetali o del pesce.

Oltre a seguire nei primi due giorni un regime a basso apporto calorico (mangiando frutta e verdura), bisogna integrare nei restanti 5 giorni con un’alimentazione completa a patto di seguire le indicazioni sopra riportate.

In ogni caso, per tutto il ciclo della dieta  bisogna bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno, una  buona abitudine che occorrerebbe conservare sempre.

Commenti

Articolo precedente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.