Le conseguenze del fumo sulla pelle

Il fumo non solo fa male alla salute ed è la principale causa di mortalità al mondo, ma influisce in modo negativo anche sul vostro aspetto fisico.

Il General Surgeon degli Stati Uniti ha dichiarato: “Smettere di fumare rappresenta il passo più importante che i fumatori possono adottare per migliorare la durata e la qualità della loro vita”. E può anche essere il passo più importante che si possa fare per migliorare la qualità del tuo aspetto.

Nel 1985 il termine faccia da fumatore è stato aggiunto al dizionario medico. Uno studio condotto in Norvegia nel 1998 ha dimostrato che le donne enfatizzano l’effetto del fumo sul loro aspetto fisico come motivazione generale per smettere, mentre per gli uomini il motivo più importante è quello dei benefici per la salute generale. Devo dire sinceramente che la vanità ha avuto parecchio a che fare con la mia decisione di smettere di fumare.

Il fumo secca la pelle. Il fumo provoca vaso-costrizione del sangue degli strati superiori della pelle e riduce i livelli di ossigeno, il che porta ad un colorito spento. A causa di questa costrizione dei vasi sanguigni i fumatori hanno una pelle più sottile rispetto ai non fumatori.

Il fumo riduce il livello di collagene nella pelle che porta alla perdita di elasticità e la rapida formazione di linee e rughe. Naturalmente si ha tutto da guadagnare cercando di smettere di fumare, oltre al miglioramento dell’aspetto fisico.

Un rapporto pubblicato dal General Surgeon degli Stati Uniti nel 2004, dal titolo “Le conseguenze del fumo sulla salute”, ha rivelato che il fumo può causare una malattia in quasi ogni organo del corpo, negli uomini così come le donne.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.