Blefarite

Tra le malattie di carattere oculistico troviamo la Blefarite. Di cosa si tratta? La blefarite si presenta come un’infiammazione nella zona delle palpebre, caratterizzata squame e detriti untuosi, che vanno a formarsi nel punto di crescita delle ciglia.

Menzioniamo ben tre tipi di Blefarite:

– Squamosa;

– Ulcerativa;

– Iperemica;

Blefarite: i sintomi

I sintomi della Blefarite possono essere i seguenti: occhi gonfi e arrossati, bruciore, presenza di piccoli detriti untuosi tra le ciglia, prurito alle palpebre e irritazione.

Blefarite: le cause

Sono diverse le cause che portano alla Blefarite: tra queste vi può essere anche uno scorretto uso degli occhiali. Segnaliamo inoltre allergie di vario genere, nonché presenza di polveri o di fumo nell’ambiente. Ci si può ammalare di Blefarite anche in virtù di fattori costituzionali o di intossicazioni alimentari.

Le cause possono essere di diverso tipo: allergie varie, fattori ambientali come presenza di polveri e di fumo, ma anche fattori costituzionali o intossicazioni alimentari. Anche uno scorretto uso degli occhiali può essere annoverato tra le cause.

Blefarite: la terapia

Per guarire dalla Blefarite è necessario procedere in primis con pomate all’ossido di zinco per disinfiammare la zona colpita (in questo caso, come detto, la palpebra). La terapia è dunque inizialmente di carattere locale. Se il problema persiste è necessario passare ad una terapia di carattere sistemico.

Commenti

Articolo precedente
Articolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.