Bambini: come scegliere lo sport più adatto

Con l’arrivo dell’autunno e la ripresa delle attività scolastiche, torna anche la voglia di rimettersi in movimento. Ma per alcuni, i più piccoli, significa spesso abbracciare una attività sportiva per la prima volta. Così per molti genitori può aprirsi un dilemma: quale sport scegliere per i propri figli? Non tutte le attività possono essere praticate dai bambini di ogni età, in quanto l’esercizio di molte discipline viene sconsigliato prima che sia stato compiuto lo sviluppo fisico e motorio. Ci sono poi da prendere in considerazione fattori come la predisposizione e i gusti personali dei bambini. 

Far coincidere tutte le variabili può risultare difficile. Sia la Società Italiana Pediatria, che la Federazione medico sportiva italiana – FMSI -, insieme al Consiglio Superiore di Sanità del Ministero hanno emanato delle utili raccomandazioni che possono aiutare i genitori nella scelta, in modo da conoscere meglio ogni disciplina, anche quelle che ammettono una sviluppo asimmetrico del corpo e poterle all’occorrenza compensare con le altre.

shoes-480217_640

 

Ecco quali possono essere le 10 migliori attività sportive da far praticare ai bambini in base alla loro età e ai benefici che si possono ottenere.

Sport e bambini: guida alla scelta dell’attività sportiva dei più piccoli

Come scegliere lo sport più adatto ai bambini

Nuoto

Si può praticare sin dai primi mesi di vita perché si tratta di uno sport completo che consente uno sviluppo fisico armonioso e favorisce la coordinazione. Inoltre è anche utile per lo sviluppo relazionale. Lo sport agonistico si può invece praticare a partire dagli 8 anni di età.

Ginnastica

Si può praticare a partire dai 5 anni di età ma alcune palestre hanno laboratori per i più piccoli che iniziano a 3-4 anni. E’ una attività completa che sviluppa in modo armonioso l’apparato muscolo-scheletrico e le articolazioni, inoltre aiuta ad avere maggiore consapevolezza di sé. Può essere praticata anche come attività complementare ad altre.

Ciclismo

Anche il ciclismo si può iniziare a praticare abbastanza preso a partire dai 4 anni di età. Si tratta di uno sport che predilige lo sviluppo degli arti inferiori, quindi spesso è considerato asimmetrico e deve essere completato con altro. Sviluppa l’autostima, l’equilibrio, la capacità di risolvere situazioni nuove e affrontare problemi. L’attività agonistica di un ciclista può iniziare a 12 anni.

swimming-821622_640

Pattinaggio

Il pattinaggio può essere praticato a partire dai 5 anni di età. Anche questo sport è considerato asimmetrico, perché sviluppa molto gli arti inferiori e deve essere quindi completato. Ha il pregio di sviluppare l’equilibrio, la coordinazione e la relazione. L’attività agonistica può iniziare dopo i 7 anni di età.

Calcio e Calcetto

Si può praticare il calcio a partire dai 7 anni di età. Si tratta di uno sport di squadra che inizialmente si gioca in un campo ridotto con regole ridotte. Sviluppa la resistenza e la capacità respiratorio, ma anche la relazione e lo spirito di gruppo. Può privilegiare però gli arti inferiori e suscitare una eccessiva competizione. L’attività agonistica inizia a 12-13 anni.

Pallavolo

Si inizia verso i 7-8 anni di età con il minivolley. Si tratta di uno sport di situazione che viene compreso piano piano nella sua complessità, ma è utile perché è uno sport completo che fa lavorare sia la parte superiore che quella inferiore del corpo. Sviluppa lo spirito di gruppo e diverte. L’attività agonistica inizia dopo i 12 anni.

Pallacanestro

Come per la pallavolo e il calcio, anche in questo sport di squadra non si può iniziare prima dei 7 anni di età. Si inizia con il minibasket per poi passare a quello esteso. Anche questo sport è considerato completo, perché si lavora su gambe e braccia. L’attività agonistica inizia sempre dopo i 12 – 13 anni di età.

bike-775799_640

Atletica leggera

L’atletica leggera è uno sport che si può iniziare a praticare a partire dai 6 anni di età. L’atletica può essere considerata una base da cui partire per allenarsi anche per altre discipline. La pratica agonistica inizia in genere con l’adolescenza.

Tennis e scherma

Il tennis si può iniziare a praticare a partire dai 6 anni di età. Si tratta di uno sport monolaterale o asimmetrico che dovrebbe essere integrato con altro. E’ una attività individuale che sviluppa la concentrazione. La scherma può essere invece praticata a partire dai 6 anni di età. Anche questo è uno sport asimmetrico. L’attività agonistica deve partire tra gli 8 e i 10 anni.

Karate e Judo

Le arti marziali in generale richiedono molta coordinazione, una caratteristica che si sviluppa solo dopo gli 8 – 9 anni di età. Hanno il vantaggio di infondere molta fiducia nelle persone che lo praticano e di insegnare a controllare la propria aggressività. Per il karate l’attività agonistica parte dagli 11 anni, per il judo dai 14.

Commenti

Articolo precedente
Articolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.