Curare le allergie con la pianta di Elicriso

S

L’Elicriso, una pianta che nasce spontanea in tutta l’aria del mediterraneo, fiorisce in estate ed il suo impego contro l’influenza e le malattie dell’apparato respiratorio risale all’antichità.

Con i suoi fiori gialli sia nella Grecia antica che nella Roma imperiale, si componevano corone per ornare il capo delle statue dedicate ad dio del sole e a Minerva.

Il suo nome di derivazione ellenica si traduce come “sole dorato”  e la sua nomenclatura scientifica, Helicrysum Italicum, indica che cresce principalmente sulle coste e nei luoghi aridi del nostro Paese, per esempio è molto frequente sulle spiagge della Sardegna.

Le cime dei fiori contengono delle sostanze come l’acido caffeico, gli oli essenziali e i flavonoidi, le cui proprietà sono utili anche nei rimedi contro le allergie.

Ma l’ uso principale che si fa della tintura madre di Elicriso  è generalmente inerente alla cura delle malattie disfunzionali che interessano la respirazione.

Quando invece vengono preparati degli unguenti a base di questa pianta, essi vengono impiegati come lenitivi per gli eritemi e tutte le infiammazioni della pelle dovute del sole, ma anche per ustioni di altra natura.

È un buon rimedio anche per diverse dermatiti ed in particolare per la pseuriasi, di cui è afflitta una larga parte della popolazione italiana.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.