Come proteggere i tuoi figli dai pericoli di internet?

Tra navigare in internet,  visitare stanze di chat e mandare messaggi di testo,  i bambini passano sempre più tempo sulla rete ed è compito dei genitori fare in modo che i loro bambini possano sfruttare questa fantastica fonte di conoscenza in modo sicuro.

Rifletti per questo ad esempio su questi dati:

La maggior parte dei bambini tra gli 8 e i 16 anni ha visto della pornografia su internet.

Più di due terzi delle avances sessuali su internet vengono fatte quando i bambini usano un personal computer.

Solo un quarto dei bambini racconterà ai genitori circa i loro incontri online con un “predatore sessuale”.

Più della metà dei bambini sono disposti a condividere informazioni personali su se stessi su internet in cambio di beni materiali.

Inoltre, più della metà dei giovani adolescenti usa il sistema di messaggeria istantanea.

Perchè questo è importante per i genitori?

Perchè più di un bambino su tre ha usato questo sistema per dire qualcosa che non avrebbero detto di persona.

Quindi ci sono pericoli sia personali che tecnologici associati con l’uso di internet.

Infatti un bambino potrebbe non solo visitare dei siti con materiale inappropriato ma anche il semplice atto di navigare su un sito web potrebbe far scaricare virus, spyware e altri pericoli digitali sul proprio computer.

Per questo proteggere i figli online dovrebbe essere uno degli obiettivi primari dei genitori.

Ci sono molti modi per fare ciò.

Prima di tutto dovresti, anche se forse pensi che non sia facile, parlare con tuo figlio e dirgli in maniera schietta che sei a conoscenza che ci sono siti pornografici e che potrebbe averli visti in passato e fargli capire come questo possa essere pericoloso per il suo benessere in quanto le immagini crude aggrediscono i loro sensi ed ormoni ancora in fase di sviluppo.

Poi ci sono molti strumenti e programmi che permettono di evitare che questi siti vengano aperti dal browser. Gli stessi browser, inoltre, hanno a volte delle funzioni che permettono di bloccare i siti che hanno contenuti violenti o legati alla pornografia.

Puoi quindi trovare programmi a pagamento ma anche gratuiti e ne vengono inoltre sviluppati costantemente di nuovi che ti possono aiutare a controllare il pc di tuo figlio.

Per fare questo è sufficente fare una ricerca su google, trovando questi programmi e anche forum e discussioni di genitori che si sono imbattuti nello stesso problema e che hanno trovato il modo di risolverlo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.