3 semplici modi per dire NO all’olio di palma

L’olio di palma fa male. Dopo aver attentamente valutato i pro e i contro di questo ingrediente così amato e così utilizzato dall’industria alimentare vi siete forse resi conto che non fa proprio al caso vostro e che non può che peggiorare il vostro regime alimentare. Oppure avete capito che continuare ad utilizzare l’olio di palma, qualora anche non provocasse danni alla salute, vorrebbe dire sostenere per buona parte un sistema di coltivazione decisamente insostenibile, sia per l’ambiente, sia per le persone che sono impiegate nella sua produzione. 

Se anche voi avete deciso da che parte stare in questa complessa disputa su uno dei grassi vegetali più discussi del momento, vi vogliamo suggerire almeno 3 semplici modi per dire NO all’olio di palma. 

Olio di palma, tutto quello che devi sapere

L’olio di palma fa male o fa bene?

3 semplici modi per dire NO all’olio di palma

1 La petizione su Change.org promossa dal Fatto Alimentare

NhrbXwWJHuHihpK-800x450-noPad

A partire dallo scorso dicembre, quando i consumatori italiani sono venuti a conoscenza attraverso le etichette della presenza dell’olio di palma in molti dei prodotti alimentari di uso quotidiano, è partita una raccolta firme promossa da Il Fatto Alimentare, già sottoscritta da oltre 150 mila persone. Con questa petizione, che tutti i cittadini interessati possono firmare su internet attraverso Change.org, Il Fatto Alimentare ha detto “no” all’olio di palma per motivi etici, ambientali e di salute e ha invitato le aziende a sostituirlo con altri oli vegetali non idrogenati o burro.

Per aderire alla causa: https://www.change.org/p/stop-all-invasione-dell-olio-di-palma

2 L’appello del WWF

slide_421416_5393628_free

Dopo l’esplosione del caso anche il WWF ha dato il suo contributo. Nella Giornata Mondiale dell’Alimentazione ha chiesto ai consumatori di prestare più attenzione ai prodotti che lasciano entrare nelle loro case. Ancora oggi continua ad informare i consumatori sui danni che le coltivazioni intensive provocano all’ambiente. Meglio scegliere un prodotto oil free.

3 La risoluzione del Parlamento Italiano

San Peter square on a cloudy day, Rome, Italy.

La riflessione comune sugli effetti dell’olio di palma è diventata presto anche una risoluzione parlamentare. Matteo Mantero, deputato del Movimento 5 Stelle, dopo aver letto e sottoscritto la petizione che Il Fatto Alimentare e Great Italian Food stanno portando avanti su Change.org ha tradotto il testo in un’atto parlamentare. La risoluzione, sottoscritta da altri deputati del Movimento, è stata presentata alle commissioni congiunte Affari Sociali e Agricoltura della Camera dei Deputati, nella seduta del 28 novembre 2014.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.