Spacedrum, la strumento che ipnotizza chi l’ascolta

Conoscete lo Spacedrum? Se non ne avete sentito ancora parlare non preoccupatevi, non si tratta di uno strumento musicale che si incontra proprio tutti i giorni. Vederlo suonare, infatti, è un po’ una rarità e a farlo sono in pochissime persone al mondo. 

Per chi ancora non lo conoscesse, lo Spacedrum è un particolare strumento a percussione, ma non è proprio il tipico elemento di batteria che ti mette in vena di ballare una salsa o un altro ballo caraibico al suo ritmo vivace e appassionato. Lo Spacedrum sembra più una scultura che arriva dallo spazio che uno strumento musicale. Questo dispositivo musicale può essere considerato una fusione di un tamburo d’acciaio e un piatto.

La superficie di questo strumento a percussione è realizzata in lamiera di acciaio. Il processo necessario per costruirne uno non è semplice: le piastre d’acciaio devono essere ben tese, sottoposte a un trattamento termico, martellate a mano, accordate, e saldate prima di poter emettere le sue belle melodie.

spacedrum

Le vibrazioni dello spacedrum sono originali come suo design. Nel video che vi vogliamo mostrare qui di seguito la musicista giapponese Yuki Koshimoto si esibisce in una performance sullo spacedrum – che si suona seduti a terra, sulle gambe incrociate – e le sue melodie sembrano trasportarla quasi in uno stato di trance grazie ai suoi suoni distinti e armoniosi.

Yuki Koshimoto ha iniziato a suonare questo nuovo tipo di percussione da quando l’ha scoperto a Londra nel 2009. Ora ha al suo attivo molte altre performance di questo tipo e alcune possono essere ascoltate attraverso il suo canale YouTube. Questo nuovo, strumento ergonomico a percussione può essere suonato con le mani o con degli appositi bastoni.

Ecco il video zen di questo nuovo strumento a percussione il cui suono sembra capace di ipnotizzare chiunque lo ascolti.

Spacedrum, la batteria che ipnotizza chi l’ascolta

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.