Ripensare la vita: la famiglia che ha venduto tutto per navigare ai Caraibi

Quando la maggior parte delle persone riceve la bella notizia che sta per avere il suo primo figlio, la loro mente passa immediatamente in modalità stabilità: cominciano infatti a pensare subito a come risparmiare soldi, a dove comprare una casa, e a fare piani per il futuro. Ma a volte c’è anche qualcuno che osa non seguire questo rassicurante schema. La coppia che stiamo per presentarvi, infatti, aveva un’altra idea.

Genevieve Stolz e suo marito hanno sempre avuto il grande sogno di navigare nei Caraibi, e invece di mettere i loro sogni in attesa dei loro figli, hanno deciso di includerli in essi. Non ci hanno così pensato due volte. Quando hanno ricevuto la notizia di aspettare la loro prima bambina, hanno venduto tutto quello che possedevano e hanno comprato una barca per vivere ai Caraibi.

lifebuzz-f476da95abefffdac3b9810ab887c2ad-limit_2000

Da allora, circa cinque anni fa, la famiglia Stolz naviga insieme nel Mar dei Caraibi e trascorre la sua vita sempre sulla barca, che è diventata la loro casa mobile. Oggi, inoltre, la famiglia si è ulteriormente accresciuta. Genevieve e suo marito hanno infatti avuto anche una seconda figlia, arrivata a fare compagnia alla prima.

Le due bambine sono cresciute praticamente sempre sulla barca e si sono perfettamente integrate nella vita all’aria aperta che conducono con i loro genitori. Tanto che ora sembrano davvero essere fatte per vivere questa vita.

lifebuzz-7ac3dd3d16a2f945af13947b1eedaa72-limit_2000

All’inizio abbiamo certo causato un po’ di dolore e un po’ di apprensione alle nostre famiglie, poiché abbiamo portato i loro nipoti lontano da loro in mare aperto”, ha confessato Genevieve. “Ma guardando tutte le foto che abbiamo loro inviato dai Caraibi, anche nonni e zii a casa si sono ricreduti sul fatto che queste due ragazze dovevano essere considerate invece delle bambine privilegiate nel vivere una vita meno ordinaria dell’abituale.”

La vita sulla barca consente loro di vivere a contatto con la natura 24 ore al giorno e di sperimentare cose di cui i loro coetanei non conoscono affatto l’esistenza o hanno al massimo visto su internet o in tv, come conoscere le specie marine che vivono in quelle zone e crescere in alcune delle zone più incontaminate della terra, lontano da smog, rumore e altre forme di inquinamento.

lifebuzz-f7de9d0d0c1f57dadef35acb396fcad0-limit_2000

E non bisogna pensare che sulla barca le due bambine Stolz trovino mai il tempo di annoiarsi! Questa originale famiglia pratica una varietà di attività acquatiche giorno dopo giorno, nessuno delle quali le due ragazze hanno paura di provare. Snorkeling, tuffi, immersioni, canoa e persino kytesurf: per non parlare di tutti quei meravigliosi luoghi che solo in questa parte del mondo si possono ammirare, come le bellezze nascoste di alcune inviolate grotte marine.

lifebuzz-3450bbce398c139bf1fce453bc0f67a3-limit_2000

La mamma delle due piccole ci tiene però a sottolineare che, pur vivendo ai Caraibi, non si tratta di una vita idilliaca, completamente priva di difficoltà: anche il mare aperto e gli agenti atmosferici hanno le loro. La vita in barca, però, li ha aiutati a rinsaldare i legami familiari e a superare ogni momento di difficoltà insieme.

lifebuzz-399cda5638f130c9c1eaad87c26ca24d-limit_2000

E per chi dovesse obiettare che vivere senza una casa non consente alle due bambini di avere una educazione normale, c’è una risposta anche per questo. Le due bambine hanno infatti sulla barca anche la loro scuola, e per di più con una maestra d’eccezione!

lifebuzz-bd561f46dd53f66d7d121c62302f31db-limit_2000

Via | lifebuzz

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.