Pedopornografia e sadomasochismo nell’archivio segreto di Michael Jackson

Le immagini sconvolgenti delle incursioni nella villa di Michael Jackson.

A distanza di anni sono state pubblicate le immagini dell’incursione nella residenza del Re del Pop che hanno portato alla luce una serie di immagini shockanti. Anche se Michael Jackson è stato assoluto dalle accuse di violenza su minori, nel suo archivio sono stati ritrovati materiali pedopornografici e immagini di sadomasochismo legati ai bambini. 

È stato pubblicato un video dell’incursione nella casa di Michael Jackson fatto nel 2003 da 70 agenti dell’ufficio di Santa Barbara County District Attorney’s Office. La scoperta allora come oggi, fu sconvolgente perché furono ritrovate nella casa del Re del Pop collezioni di immagini di ragazzi nudi. Materiale pedopornografico gelosamente custodito da questo personaggio eccentrico e controverso.

Il video mostra quasi tutta la casa di Jackson, si va dalla sala giochi alla camera da letto, dove ci sono diversi manichini a grandezza naturale che rappresentavano supereroi come Superman o Lara Croft. L’incursione è arrivata fino ad una stanza segreta, nascosta nella parte posteriore della sua camera da letto e chiusa da tre lucchetti. Qui c’erano una serie di cimeli segreti, il primo dei quali era una foto autografata di Macaulay Culkin, nonché tantissimi animali di peluche, giochi e foto di bambini nudi.

La foto autografata del protagonista di Mamma ho perso l’aereo riporta il messaggio “Non mi lasciare solo a casa”. Nella stessa stanza c’erano anche auto da corsa, gadget Disney e una quantità impressionante di bambole. Molti libri e video che si vedono nelle riprese delle autorità di polizia, sono finiti in tribunale quando un ragazzo denunciò Michael Jackson dicendo che il Re del Pop aveva abusato sessualmente di lui e lo aveva aggredito in diverse occasioni.

Accuse che non sono cadute nel dimenticatoio soprattutto quando sono state ritrovate le foto di ragazzi adolescenti nudi o parzialmente coperti. Gli investigatori hanno voluto vederci chiaro anche perché alle collezioni era stato dato perfino un nome. In tribunale è arrivata, per dire, la collezione Taormina Wihelm von Gloeden che è stata descritta come “Le foto nude di ragazzi adolescenti dalla fine del 1800″. All’epoca fu spiccato un mandato d’arresto che poi fu portato a termine quando Jackson è rientrato in California.

Il Re del Pop fu descritto in un modo molto diverso rispetto a quello che immaginavano i fan, fu descritto cioè come un manipolatore, folle per il sesso e la droga che ha usato immagini sessualmente esplicite di rapporti tra adulti e bambini per estorcere ai bambini prestazioni sessuali e piegare gli stessi alla sua volontà.

Sono state rinvenute anche immagini disgustose e scioccanti di bambini torturati, di bambini e adulti nudi, di sesso bondage e sadomaso. Immagini che sarebbero state usate per attirare i giovani e facilitare le molestie delle vittime. C’è addirittura un libro che è stato trovato in questa sala giochi di Jackson con la descrizione dei bambini nudi, con foto di sesso omosessuale. Ron Zonen, anziano procuratore distrettuale, ha detto che in tribunale in cantante ha ammesso che di aver preso un bambino dietro l’altro nel suo letto per lunghi periodi di tempo. Sono stati identificati cinque ragazzi diversi che hanno sporto denuncia di abusi sessuali. Insomma non c’è dubbio che fosse colpevole.

Eppure nel 2005 Jackson fu assolto dalle accuse di molestie su minori anche dopo le dichiarazioni di Gavin Arvizo e Jordan Chandler, due ragazzi che parlano del loro rapporto con Jackson. Nel secondo caso però erano stati i genitori del ragazzo a sfruttare il momento per estorcere denaro al cantante, particolare che ha fatto dubitare anche delle altre accuse. La famiglia Chandler e Jackson si accordarono per un risarcimento di 22 milioni di dollari al fine di non portare la storia in tribunale, anche perché Jordan era stato in grado di fornire agli inquirenti descrizioni precise rispetto a peli pubici e natiche del cantante, nonché segni distintivi dei testicoli e del pene della star.

Jackson è morto prima che tutto potesse essere chiarito. Oggi spuntano immagini e video e si riapre il caso che getta una nuova inquietante luce sul Re del Pop

Commenti

ELENCO TAG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.