Orso in strada, in America come in Abruzzo

L’orsa Gemma in Abruzzo in strada come accade anche in Alaska e in Giappone. È l’anno dell’orso?

Un orso finisce con la testa in un vecchio recipiente di latta per il caffé e disorientato dall’accaduto inizia a vagare finendo in autostrada. Può succedere solo in America, questo è il primo pensiero. In realtà non è proprio così e l’ultimo avvistamento dell’orsa Gemma in Abruzzo lo dimostra molto bene. 

Iniziamo da quel che è successo in Alaska dove gli automobilisti hanno avvistato qualche ora fa un orso in difficoltà con la testa bloccata in una lattina di caffé. L’orso che non vedeva più nulla, ha perso l’orientamento ed è finito sull’autostrada. Un uomo, vedendolo ha provato ad aiutarlo ma l’orso gli si è scagliato contro. Per questo hanno dovuto chiamare in causa la Protezione Animali che ha sedato l’orso e rimosso la lattina con le cesoie prima di portare l’animale di nuovo nel bosco.

orso2

 

Gli automobilisti che hanno avvistato l’animale in mezzo alla strada ritengono che fosse un “cucciolo” di tre anni che vagava da qualche tempo nell’Highway in Alaska nei pressi di Tok. La Protezione Animali del posto ha ricevuto in realtà più di una chiamata da parte di persone preoccupate che chiedevano di aiutare l’orso. L’animale, visibilmente innervosito dalla situazione, ha aggredito i suoi soccorritori prima di andarsi a nascondere sotto un veicolo che si era parcheggiato in mezzo alla strada.

Quando sono arrivati gli esperti e i biologi hanno dovuto sparare una freccia con del tranquillante per sedare l’orso. Soltanto quando questo è stato immobilizzato, allora sono state usate delle cesoie per tagliare la lattina e rimuoverla dalla testa dell’orso che ha ricevuto le prime cure: gli sono stati somministrati degli antibiotici per curare la piccola ferita causata dalla freccia. Probabilmente era alla ricerca di cibo nella spazzatura. Tuttavia gli abitanti della zona non ricordano di episodi simili negli ultimi anni.

La Protezione Civile ha ricordato a tutti i presenti che è sempre meglio chiamare gli esperti prima di prestare soccorso ad un animale. L’orso infatti, per quanto possa essere giovane, è comunque dotato di una forza sorprendente.

Quella che abbiamo raccontato finora sembra una storia all’americana maniera. In realtà la presenza di orsi in strada non è così poco comune. Basta pensare che l’orsa Gemma è diventata una mascotte del Parco della Majella e non è difficile vederla in giro per strada. L’ultimo avvistamento c’è stato in pieno giorno su una strada che collega Scanno a Villalago. Una ragazza che transitava in auto da quelle parti l’ha incrociata ma, poiché ormai tutti la conoscono ed è il simbolo del parco, non ha avuto paura ma ha avuto la freddezza di fotografarla.

image (2)

Qualche tempo fa il titolare della pasticceria Pan dell’Orso di Scanno, aveva chiesto di attribuire all’orsa Gemma la cittadinanza onoraria in città ma troppi cittadini si sono dimostrati ostili e la richiesta non è stata accolta dall’amministrazione comunale, forse preoccupata delle ripetute escursioni dell’orso in città.

A parlare d’orsi, comunque, potremmo andare avanti tutta la notte visto che anche la storia che abbiamo raccontato qualche settimana fa del bambino di sette anni abbandonato nel bosco in Giappone, vede protagonisti questi animali. Il bosco dove il bambino è stato lasciato ne è stracolmo.

Commenti

ELENCO TAG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.