Mamme, papà e bambini: le gioie dell’essere genitori…con un pizzico di ironia

Ammettiamolo: essere genitori non è un mestiere sempre facile, e, cosa ancora più disperante, non esistono scuole o corsi che possano insegnare a mamme e papà uno dei lavori più difficili del mondo. Così, chi diventa genitore resterà sempre, almeno dal suo punto di vista, un genitore imperfetto. E forse i ritmi frenetici della vita metropolitana non hanno per nulla migliorato questo stato di cose.

Perché una casa in mano a dei bambini molto piccoli può diventare letteralmentehttp://www.theblog.it. una casa da incubo! La fotografa autodidatta Danielle Guenther si è trovata a compiere proprio questo tipo di riflessioni mentre stava lavorando con una famiglia che aveva dei bambini piccoli per un servizio fotografico.

Ha così avuto l’idea per un suo nuovo progetto fotografico, che raccontasse, senza sofisticazioni di alcun genere, tutta la verità, nient’altro che la verità su quello che significa essere genitori tutti i giorni. Non il classico servizio rosa in cui bambini pulitissimi e pettinatissimi siedono composti su un divano indossando vestiti che sembrano usciti da un catalogo. Ma degli scatti di vita vera.

Quelli che si possono riprendere nelle cucine, nei soggiorni, nelle camere da letto di tante famiglie di oggi, con genitori a volte troppo stanchi o distratti per prestare attenzione a quello che fanno loro o i loro figli. E’ così nato, non senza un pizzico di bonaria ironia, Best Case Scenario, che racconta attraverso colorate immagini storie di ordinaria genitorialità.

Danielle Guenther ricrea scene di vita familiare e domestica che sono assolutamente imperfette e del tutto poco lunsinghiere. Ciò che queste foto riflettono, però, è anche il lato comico dell’amore che l’essere genitori comporta momento dopo momento. Le sue foto poco edificanti riescono a toccare come un nervo scoperto, tanto che ora molti genitori di New York hanno deciso di chiamare Guenther per immortalare quei momenti imperfettamente perfetti della loro meravigliosa vita accanto ai loro figli.

Solo un minutohttp://www.theblog.ithttp://www.theblog.it

lifebuzz-a489fb83d06154a31b42b73b18c457f8-limit_2000

Ora di punta

lifebuzz-0848ac105c2052fbfdb322b09d728cf7-limit_2000

Un tranquillo pranzo al ristorante

lifebuzz-d1f5ff6d72b2c537746cdcec9ef8e491-limit_2000

Shopping al supermercato

lifebuzz-8741024c441fe4d66ba974d6c98d6770-limit_2000

Relax sul divano

lifebuzz-c82d73cb1a3c5a418c546b76814486b1-limit_2000

Piano di fuga notturno

lifebuzz-b22cc391b6d08b48ec3de4fb61bc6128-limit_2000

Festa in giardino

lifebuzz-dd33471254d5a8738e27a24ca4e8dd94-limit_2000

E’ l’ora della pappa!

lifebuzz-731ff6c5c6096b2d7820c673b0bd08eb-limit_2000

Giocare con mamma e papà

lifebuzz-2db20157d2f077fb22ee56905b8e73a0-limit_2000

Domenica in famiglia

lifebuzz-2691f5c11c3e96fe7bdbc306eef38fb0-limit_2000

Via | lifebuzz

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.