La storia del cucciolo di orso miracolosamente salvato dall’istruttore di rafting

Qualche tempo fa un cucciolo di orso di soli cinque mesi si è improvvisamente trovato in grande difficoltà presso il fiume Nolichucky vicino al confine tra il Tennessee e il North Carolina, negli Stati Uniti. Strappato via dalla corrente e a quanto pare abbandonato anche dalla madre, il piccolo orso sarebbe facilmente annegato se non fosse venuto in suo aiuto un inaspettato salvatore.

Per fortuna, infatti, un istruttore di rafting, di nome Danny Allen, che frequentava quella zona, lo ha visto in difficoltà, e, invece di lasciare l’animale selvatico al suo destino, ha deciso di prenderlo con sé per salvarlo. Anche se questo poteva sembrava altamente rischioso

lifebuzz-1faa6a5cc1e0b3ae7457300e9b920616-limit_2000

Danny Allen è una guida di rafting che spesso accompagna sportivi lungo la corrente del fiume. Lui e i suoi collaboratori avevano avvistato l’orso già da qualche giorno e avevano notato che non c’era alcun segno della madre. Il cucciolo era stato quindi abbandonato e l’orso appariva vistosamente debole e malnutrito. “Le mie guide continuavano a tornare dicendo che non sapevano cosa fare” ha confessato in seguito il capo della compagnia per cui lavora Allen.

“Avevamo visto questo orso nel corso degli ultimi quattro giorni, però non c’era alcun segno di mamma orsa nei paraggi. Era evidentemente denutrito e sembrava essere in forte difficoltà. Spesso tornavamo a casa dicendo che non sapevano che pesci prendere, perché si trattava di un animale potenzialmente pericoloso, ma di certo non volevamo vedere questo orso finire i suoi pochi giorni sulla riva del fiume. “

Danny Allen ha così deciso di remare in prossimità del cucciolo per cercare di valutare la situazione. Miracolosamente, quando lo ha fatto e si è avvicinato al piccolo, l’orso è saltato nel posto libero presente nella sua zattera. E’ stata la prima volta che Allen e tutti gli altri istruttori di rafting della zona  vedevano una cosa simile. Chiaramente, questo piccolo cucciolo di orso aveva un disperato bisogno di aiuto.

lifebuzz-fef256e2c911a7cc1d8f898d8dd883a2-limit_2000

E’ stato così contattata la Tennessee Wildlife Resources Agency, l’agenzia che si prende cura degli animali, e l’orso è stato trasportato all’ABR, un centro di riabilitazione per orsi bruni che vengono trovati orfani, feriti o bisognosi di cure mediche, attivo sin dal 1996. Il cucciolo affamato è quindi stato portato all’Appalachian Bear Rescue per la riabilitazione e per permettere il suo futuro reinserimento in natura. I veterinari del centro hanno poi rivelato che il cucciolo era fortemente disidratato e sottopeso.

lifebuzz-2e12326d4727477b18677168ed6f291f-limit_2000

Fortunatamente secondo Dana Dodd, presidente dell’ABR, ora l’orso è in via di guarigione. I veterinari hanno inoltre scoperto che il cucciolo è una dolcissima femminuccia, e l’hanno chiamata Noli, dal nome del fiume su cui è stata trovata. Noli dovrà stare con i medici fino a quando non sarà pronta a riunirsi ai suoi colleghi in natura.

lifebuzz-0c26ab15095da033945fe8622627ae2b-limit_2000

Il recupero è lento ma costante: ha bisogno di riprendere soprattutto molto peso prima che possa andarsene. Intanto, Noli Bear sta godendo a pieno del suo soggiorno tra gli uomini. I medici hanno infatti scoperto che ama mangiare sopratutto mele e uva, che sono diventate il suo piatto preferito!

lifebuzz-0b3fdeb33877b8c1115ecb8831fd57c6-limit_2000

La storia del salvataggio di Noli è senza dubbio incredibile, e le sue foto stanno ora facendo il giro del mondo.

Via | lifebuzz

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.