La mattanza dei tori australiani in un video ripugnante

Animali ammazzati a colpi di martello sulla testa. Un video e delle foto della mattanza assolutamente ripugnanti

Così come vedere video di gattini su Youtube è sinonimo di dolcezza, allo stesso modo guardare video di animali maltrattati e uccisi è da considerare ripugnante. Lo sanno bene i lettori australiani. 

Andiamo subito al video che mostra una mucca ripetutamente picchiata sulla testa con una mazza. C’è anche un toro che cade a terra terrorizzato prima che possa essere colpito dal suo carnefice. Il video incriminato è stato girato nei mattatoi vietnamiti in Australia. Questo paese da poco ha sospeso l’esportazione di animali che partano da 3 mattatoi vietnamiti.

Il video davvero ripugnante mette in mostra tutta la crudeltà dei lavoratori vietnamiti che armati di manganello ammazzano gli animali nel loro mattatoio. La risposta del governo australiano è stata immediata: sospensione delle esportazioni di carne da tre mattatoi vietnamiti. A sorprendere è la violenza ripetuta dei gesti. La mucca picchiata a morte sulla testa con una mazza, è percossa quattro volte prima di morire. Non sorprende che un toro che ha assistito alla scena cada a terra per non essere colpito. Gli investigatori hanno trasmesso immediatamente il video alle autorità.

mattatoio3

Il ministro australiano dell’Agricoltura, Barnaby Joyce ha descritto il filmato come inquietante e del tutto aberrante. Il mattatoio al centro della polemica ha ricevuto accuse durissime, sembra che oltre alla violenza ai danni degli animali, non abbia mai rispettato le regole definite dal sistema alimentare australiano che punta ad esportare carne di qualità. Joyce ha aggiunto che:

mattatoio2

“Non è ancora stato confermato, sulla base delle prove disponibili, se il bestiame provenga dall’Australia. Tuttavia l’industria australiana ha già adottato delle misure per sospendere tutte le esportazioni verso mattatoi identificati dalle autorità”.

Vedere il video di animali maltrattati comunque sta incrinando il buon nome australiano ed è facile che ci sia un crollo nelle vendite. La segnalazione è comunque da considerare tempestiva. La segnalazione del primo “incidente” è avvenuta il 9 giugno. Il giorno dopo sono state avviate le indagini per l’acquisizione delle prove preliminari. Sono state incontrate anche le autorità vietnamite che ora stanno studiando le accuse.

mattatoio

Gli animalisti puntano tutto sul terrore del toro che è stato colpito una sola volta perché terrorizzato si è buttato a terra e puntano anche sull’altro animale che è stato macellato quando era ancora in vita. Il video dimostrerebbe inoltre che sta fallendo il sistema di esportazioni sicure costruito dall’Australia visto che continuano ad arrivare in Vietnam animali macellati in modo orribile, esposti ad una crudeltà gratuita. In questo momento sono sotto la lente d’ingrandimento le attività di 13 mattatoi e fino a questo momento soltanto 2 sono sembrati in regola.

Ora i politici e gli animalisti propongono che la regolamentazione diretta dell’esportazione di animali vivi e macellati sia posta sotto la sorveglianza di un organismo indipendente.

Photos e Video | Thanks to Animals Australia

Commenti

ELENCO TAG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.