Ha portato le galassie nell’antica cappella di Cambridge: ecco come

Chi dice che il mondo digitale non può essere così maestoso come la natura stessa? Il digital artist Miguel Chevalier ha di recente sfidato questa teoria con la sua serie di proiezioni immersive che hanno inondato di immagini la King College Chapel di Cambridge per una campagna di raccolta fondi per l’Università e le università della città.

Anche se l’idea di fare esperimenti digitali su capolavori artistici dei secoli passati non viene condivisa da tutti, le installazioni digitali di Chevalier non si scontrano con la Cappella di Cambridge in stile tardo gotico. In realtà, la illuminano. Finalmente l’altezza della ricerca è stata celebrata in modo glorioso.

Quando le pareti della Cappella hanno conosciuto questi nuovi universi grafici, docenti ed ex allievi illustri sono rimasti a bocca aperta e hanno celebrato con discorsi l’iniziativa, racconta DesignBoom. L’artista ha utilizzato le galassie, gli universi, la transizione da un’immagine all’altra, utilizzando il proprio linguaggio digitale per illustrare una serie di argomenti, tra cui l’eccellenza accademica, l’Africa, la Biologia, le Biotecnologie, la Salute, le Neuroscienze, e la Fisica. L’evento si è concluso con la partecipazione straordinaria del celebre fisico Stephen Hawking, famoso per le sue teorie sui buchi neri.

Assistere di persona a questo spettacolo unico sarebbe stato davvero emozionante. Qui di seguito potete avere un assaggio dell’evento attraverso alcune spettacolari foto e un video.

img_6_1447233925_c027d0cfc54c110aed21090ca517d633

img_12_1447233925_275cfc2d05310b83009414da756b07ea

img_10_1447233925_080f44c2ed9b6626c2919ad79b8bd981

img_9_1447233925_a8e8892966a8764824a4c366c0b273af

img_8_1447233925_bd00ee75f3aff5e03f6dea92543a89f7

img_7_1447233925_4eadd6734178163bb024277c0280d541

img_5_1447233925_8b1ef14646cfaaa21d03e672afbab066

img_4_1447233925_8375aace2dd465e663949c62fa6be785

img_3_1447233925_aacbe456cb785ac840446994091d5509

img_2_1447233925_d246d3a92d4e4e0aff26d37396bcd42f

img_1_1447233925_b6cd40ceee221322c2237d0933b26746

Chi è Miguel Chevalier

Miguel Chevalier è nato a Città del Messico nel 1959 e ha vissuto a Parigi a partire dal 1985. Nel 1994, ha vissuto presso la Villa Kujoyama a Kyoto come artista residente. Grazie alla sue diverse esperienze di vita, il suo lavoro è esplorativo e multidisciplinare.  Egli utilizza la tecnologia più avanzata nel suo lavoro per riformulare i riferimenti della storia dell’arte. Il risultato è un’esperienza visiva senza precedenti.

I suoi universi grafici nella Cappella sono stati generati in tempo reale. Gli spettatori sono stati immersi in un clima in cui la scienza ha incontrato la spiritualità. Ogni linguaggio digitale raffigura come il cambiamento è la nostra unica costante, come tutto si evolve e continua ad evolversi. E, infine, l’interpretazione di Chevalier della ricerca di Stephen Hawking ha reso il finale spettacolare.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.