Fiori per salvare le case abbandonate di Detroit

Detroit è una delle città più complesse d’America. Un tempo era il centro della più grande industria automobilistica degli Stati Uniti, ma, nel corso degli anni, il lavoro ha lasciato la città insieme ai suoi residenti, e molte delle persone che rimangono in quelloche resta di Detroit non possono che contemplare una città con alti tassi di disoccupazione e infrastrutture fatiscenti che cadono a pezzi su stesse.

La maggior parte delle persone che vi abitano sono consapevoli del fatto che la situazione abitativa di questa città del Michigan è particolarmente difficile. Oltre la metà delle case della città sono chiuse e abbandonate e il loro numero sembra destinato solo a crescere nei prossimi anni.

Eppure, c’è forse una speranza per il risveglio di questa città assopita, che, nonostante la rovina, è ancora incredibilmente bella. Una iniziativa sta infatti cercando di rendere la situazione un po’ meno terribile di così. E’ stata avviata da Lisa Waud, una residente di Detroit, che di professione fa la fioraia. Dopo essere stata ispirata da progetti simili, Lisa ha cercato un modo tutto suo per salvare le dimore fatiscenti – ormai interi quartieri – della sua città, inviando un messaggio di aiuto. La sua soluzione? Fiori per ricoprire le case abbandonate di Detroit.

lifebuzz-b80271691d6e77b621ce5362c14c6235-limit_2000

Lisa Waud ha così riempito 15 stanze di una casa abbandonata di Detroit con circa 100.000 fiori. Già in passato, per lanciare la sua iniziativa, aveva ricoperto una casa con 4000 fiori in poco meno di 48 ore.

lifebuzz-991acd829e663997862d78f55c698d1e-limit_2000

lifebuzz-5fd289f8edc17025c604c0d2ea6fc0b0-limit_2000

lifebuzz-5ab4377ebec93b42e468a6d6985e95d3-limit_2000

lifebuzz-8e104dacdeb44aad9a2a7495be0994d8-limit_2000

Il progetto si chiama Flower House, e il suo intento è quello di sottolineare la sostenibilità: Lisa ritiene infatti che Detroit possa ritornare a vivere, ricostruendo e riutilizzando le dimore in rovina, invece di demolirle semolirle. Ha così speso 500 dollari per comprare due proprietà nel 2014. All’epoca aveva già acquistato le case con questo progetto in mente. In genere dopo la realizzazione di questi eventi le case di fiori sono smantellate, riciclate, e lo spazio rimanente viene trasformato in un giardino.

lifebuzz-e4a940736f651794e72c40387f9c178d-limit_2000

lifebuzz-92324459eac42e94a6e55627f54c6229-limit_2000

lifebuzz-3782e4b6afe330771e61061e3963a8e0-limit_2000

“La speranza è che questa iniziativa ispiri altre persone a vedere le case abbandonate di Detroit come luoghi in cui possano trovare posto l’arte e il business, e ad utilizzarle in modo ecologicamente responsabile”.

Via | lifebuzz

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.