Figlio di bin Laden pianifica attacchi all’Occidente

Secondo gli analisti Hamza sarebbe pronto a prendere le redini di al-Qaeda.

Si chiama Hamza bin Laden, ha 23 anni e ha deciso di vendicare la morte del padre attraverso una serie di attacchi terroristici nel cuore dell’Occidente. Il mondo occidentale, quindi, non resterà impunito. 

Hamza bin Laden ha registrato un messaggio audio in cui promette che attaccherà l’Occidente e ci sono diverse ragioni per pensare che lo farà. Non è casuale, infatti, il suo soprannome: lo chiamano il “l’ereditario principe del terrore”. Gli analisti dicono che probabilmente è in procinto di andare alla guida di al-Qaeda.

binlande

Il figlio di Osama bin Laden è tornato a far parlare di sé. È giovanissimo, appena 23 anni ma ha le idee molto chiare: vuole che tutti si uniscano alla sua battaglia vendicando la morte del padre. Il messaggio è stato diramato attraverso gli strumenti classici di al-Qaeda, il che fa pensare che Hamza ne stia ereditando la guida. Il suo proposito lucidissimo è di continuare a fare la jihad, la guerra santa contro gli Stati Uniti in risposta al sistema di oppressione che gli USA determinano e propongono ai musulmani.

“Sei pensate che il crimine peccaminoso che avete commesso in Abbottabad resti impunito, allora pensate male.”

Il riferimento ovviamente è alla morte del padre, Osama bin Laden, nel maggio del 2011 durante un raid USA nel cuore dell’Afghanistan. Hamza è stato già conosciuto diverso tempo fa e gli analisti sono sicuri che il suo “destino” sia quello di assumere le redini dell’organizzazione che fu retta dal padre.

Questa però non è la prima volta che Hamza fa la richiesta di attacchi terroristici contro l’Occidente. In passato aveva incitato tutti a organizzare attacchi contro Londra, Washington, Parigi e Tel Aviv attraverso dei messaggi audio diramati da al-Qaeda. Non è un caso che molti ritengano l’ereditario principe del terrore, coinvolgo anche negli attacchi dell’11 settembre, sotto la guida sapiente del padre. Rita Katz, direttore del SITE Intelligence Group ha twittato questo dopo la diffusione del messaggio:

Hamza Bin Laden, figlio di Usamah bin Laden, detta la strategia per portare avanti la jihad su scala globale in un messaggi audio.

Una situazione neanche troppo lontana dalla realtà per via del fatto che il giovane jihadista ha vissuto tutta l’epopea del padre fin dalla fondazione dell’organizzazione. Gli esperti dicono ancora:

“Co Hamza, al-Qaeda (AQ) spera di rinnovare la popolarità di AQ e rilanciare il marchio di AQ assimilato a Bin Laden.

La guida di AQ vuole Hamza come futuro leader: c’è bisogno di un personaggio amato ed evocativo che non abbia una reputazione cattiva e non abbia preso parte a lotte intestine.

Hamza Bin Laden fa un appello per spostare la guerra da Kabul, Gaza e Baghdad verso Washington, Londra, Parigi e Tel-Aviv ed esorta tutti a fare il proprio dovere.

Hamza Bin Laden ha esortato anche i lupi solitari a fare attacchi nel cuore dell’Occidente, punta agli interessi ebraico-americani a livello globale.”

Il messaggio audio potrebbe risalire a giugno 2015 ed essere stato diffuso circa un anno fa. Osama, tanto per ricordare la cronologia degli eventi, è stato ucciso il 2 maggio 2011. La madre di Hamza che sapeva che il giovane bin Laden era addestrato con gli esplosivi, chiese che seguisse le orme del padre. AQ ha notato l’entusiasmo del giovane e ha deciso di far tornare l’organizzazione nelle mani della sua famiglia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.