Arrestato, era ubriaco a bordo di un volo Ryanair

Dopo la storia dei piloti Air Transat arrestati perché volevano volare da Glasgow a Toronto ubriachi, un’altra notizia che dimostra come l’aviazione inglese attraversi un momento davvero difficile. Stavolta sotto i riflettori ci è finito un volo Ryanair. 

L’uomo ha detto di essere ubriaco ma anche mentalmente disturbato. Doveva essere un volo molto tranquillo, da Alicante a Liverpool invece è stato un disastro. Nessun incidente grave per fortuna ma non è detto che in questi casi se ne esca sempre a testa alta.

I testimoni raccontano che l’uomo continuava ad emettere dei rutti fastidiosi nonostante le richieste degli altri passeggeri. Ad un certo punto il passeggero si è alzato, ha iniziato a camminare nel velivolo ed è caduto su un bambino. La madre ovviamente si è arrabbiata molto. L’uomo è stato arrestato.

Ryanair

La ricostruzione della vicenda è la seguente. Un uomo di 53 anni, ubriaco è stato fatto scendere da un volo Ryanair dopo che, nonostante i continui ammonimenti degli altri passeggeri, ha continuano a ruttare ed è letteralmente crollato su un bambino piccolo. L’uomo è originario di West Derby nel Mersyside ed è stato segnalato alle autorità poiché ubriaco e in grado di arrecare disturbo agli altri passeggeri. Il personale ha provato a calmarlo ma alla fine si è trovato costretto a chiamare la polizia dell’aeroporto.

Il suo atteggiamento continuava ad essere dirompente. Un testimone ha affermato che gli altri passeggeri hanno rimostrato in modo deciso ma l’uomo, per tutta risposta si è alzato barcollando ed è caduto a terra. L’equipaggio gli aveva chiesto presumibilmente di smettere di ruttare o di mettere una  mano davanti alla bocca. Gli è stato dato anche un ultimatum ma quando è crollato sul bambino, c’è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Il testimone che ha voluto mantenere l’anonimato, ha raccontato che più volte gli è stato chiesto di fermarsi ma l’uomo si prendeva gioco del personale di bordo.

I passeggeri si erano già allacciati le cinture ed erano pronti al decollo. Subito dopo essere partiti l’uomo si è alzato in piedi e con la bocca aperta ha iniziato a gridare. Gli hanno chiesto di sedersi spiegando che era l’ultimo richiamo, ma l’uomo è svenuto. A quel punto si è capito che in quelle condizioni sarebbe stato un viaggio infernale. All’atterraggio c’era il furgone della polizia ad aspettarlo e due agenti che l’hanno tratto in arresto.

Un portavoce della compagnia aerea Ryanair ha spiegato:

L’equipaggio del volo che da Alicante è arrivato a Liverpool il 25 luglio ha chiesto l’assistenza della polizia che si è fatta trovare allo sbarco di Liverpool. Non tollereremo comportamenti indisciplinati messi in atto da disturbatori che in qualsiasi momento possono mettere a repentaglio il confort ma anche la sicurezza dei nostri passeggeri, dell’equipaggio o del velivolo. La sicurezza è una priorità per Ryanair. Ormai questo episodio è passato sotto l’egida della polizia locale.

Il passeggero disturbatore e ubriaco è stato comunque rilasciato su cauzione qualche ora dopo l’arrivo in aeroporto.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.